Home | Economia | Agricoltura | Parmigiano Reggiano, la produzione continua a crescere

Parmigiano Reggiano, la produzione continua a crescere

Negli ultimi 4 anni è cresciuta del 10,6%. Da 3,7 si è arrivati a 4,09 milioni di forme

Prosegue la crescita e l’appeal del Parmigiano Reggiano in tutto il mondo. I dati positivi riguardano sia le vendite sia i prezzi: il giro d’affari al consumo ha toccato il massimo storico di 2,7 miliardi di euro contro i 2,35 miliardi del 2020, ma al massimo è giunto anche il valore generato alla produzione con 1,71 miliardi di euro contro gli 1,52 miliardi del 2020.
Si è inoltre registrata una crescita del valore totale della produzione pari al 22,5% (57,015 milioni di euro contro i 46,54 milioni dell’anno precedente).
L’utile dell’esercizio 2021 si è inoltre attestato a 76.252 euro.
 
 L’assemblea dei consorziati a Modena  
Durante l’assemblea generale dei consorziati del Parmigiano Reggiano, che si è svolta al Forum Monzani di Modena, il Consorzio ha approvato il bilancio consuntivo 2021 che si è chiuso con dati positivi per quanto riguarda vendite e prezzi.
La partecipazione è stata alta da tutte le province del comprensorio: 110 produttori che rappresentano circa al 35% del totale dei caseifici del Parmigiano Reggiano.
 
 Siad  
Alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni, dei consiglieri in carica nel 2012, dei caseifici colpiti dal sisma e delle autorità legate al mondo del volontariato, il Consorzio ha voluto ricordare, a dieci anni dalla tragedia, il terremoto del 2012, che ha colpito l’Emilia Romagna e parte della Lombardia.
Per l’occasione è stato proiettato un video che ha raccontato, attraverso le immagini del sisma, le sfide che la filiera ha dovuto affrontare, il coraggio e la resilienza con cui sono state superate le difficoltà strutturali, produttive ed economiche.
All’incontro ha partecipato anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il quale ha colto l’occasione per partecipare al ricordo del terremoto che nel 2012 ha colpito duramente i caseifici della zona d’origine del Parmigiano Reggiano.
 
 Produzione in costante crescita e investimenti nella comunicazione  
«Stiamo parlando di volumi che orientano il Consorzio – ha sottolineato il presidente Nicola Bertinelli durante l’assemblea che si è svolta in presenza per la seconda volta consecutiva dopo la pandemia, nel rispetto delle norme anti-contagio – a puntare sempre di più verso l’estero: mercati di grandi opportunità di sviluppo per una produzione in continua, ma programmata, espansione.
«Negli ultimi quattro anni, la produzione è aumentata da 3,7 a 4,09 milioni di forme, registrando una crescita pari al 10,6%.»
 
Per il Consorzio il 2021 ha registrato un incremento degli investimenti in marketing, comunicazione e sviluppo dei mercati, con uno stanziamento che ha superato il tetto record di 31 milioni di euro.
La comunicazione al consumatore rappresenta pertanto una delle leve fondamentali per sostenere l’incremento della produzione, tramite lo sviluppo della domanda in Italia e all’estero.
 
 Il problema delle norme sulla produzione di formaggi similari  
L’Assemblea ha inoltre affrontato il tema delle norme che regolano la produzione di formaggi similari o comparabili al Parmigiano Reggiano, approvando a larga maggioranza la proposta di introdurre il divieto di produrre, nei caseifici della filiera, altri formaggi che possono rischiare di essere confusi con la Dop.
A tal fine, l’Assemblea ha dato mandato al consiglio di amministrazione di definire una proposta di modifica dello statuto, che sarà successivamente ratificato in assemblea straordinaria nei tempi più rapidi possibili.
Tale intervento sarà sviluppato in un’ottica di esigenza di equilibrio tra domanda e offerta da consolidare nel mercato e di tutela ulteriore del prodotto.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande