Home | Economia | Agricoltura | La videoconferenza degli alunni di Sardagna

La videoconferenza degli alunni di Sardagna

Celebrare la Giornata Mondiale delle Api al tempo del Covid19

image

>
«Quando l'ONU ha istituito la Giornata Mondiale delle Api ha voluto che il mondo ricordasse quanto questi insetti sociali sono importanti per la conservazione della natura e per il futuro della nostra alimentazione. Salviamo le api per salvare noi stessi!» questo hanno detto bambine e bambini della Scuola Primaria Degasperi di Sardagna, dell’Istituto Comprensivo Trento 6, che hanno voluto celebrare la giornata delle api in anticipo per rivolgere un messaggio di speranza a tutti, piccoli e grandi.
In una videoconferenza Meet, in collegamento con Paolo Fontana, entomologo e ricercatore della Fondazione Edmund Mach, dalla sede di Pergine Valsugana, bambine e bambini hanno incontrato l’Assessora all’agricoltura Giulia Zanotelli, che ha ricordato quanto questi animali siano preziosi per il mantenimento della biodiversità nel mondo e nei nostri boschi e prati del Trentino e come le api ci diano un alimento sano come il miele.
Il progetto Mellis, sviluppato nel corso del corrente anno scolastico 2019/2020 con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento e della Fondazione Edmund Mach, ha consentito agli alunni, pur con le difficoltà imposte dal Covid, di avvicinarsi al mondo delle api, conoscendo alcuni aspetti della loro straordinaria vita e apprendendo la loro importanza per la conservazione della natura, per l’agricoltura e per la nostra sana alimentazione.
 
«Api che alleviamo, api solitarie e selvatiche, bombi: questi organismi rendono possibile la riproduzione delle piante e senza piante noi non mangiamo e non respiriamo - ha detto Paolo Fontana ad alunne e alunni- e il mondo come noi lo conosciamo non sarebbe più lo stesso. Voi bambini avete un grande compito nei prossimi anni: diventare delle persone consapevoli di quello che è il mondo oggi, perché tutti noi possiamo fare qualcosa perché il mondo sia un posto migliore. Voi con i vostri genitori potete essere responsabili del cambiamento scegliendo quali cibi acquistare, mangiando cibi prodotti vicino a noi, che vengono dal nostro splendido territorio trentino. La giornata delle api è una giornata fondamentale per costruire un futuro diverso e voi siete il nostro futuro. Visto che è la giornata delle api la trascorriamo insieme a loro, alle api della Fondazione Mach che da sempre è impegnata nello studio delle api, in armonia sia con l’ambiente che con l’agricoltura» ha concluso Fontana mostrando un’arnia naturale.
Grazie alla coreografia di Isabel Nardelli, alunne e alunni hanno poi danzato, come fanno le api, e impersonato un alveare colpito da agenti esterni che si organizza per resistere agli attacchi.
 
Le diverse attività didattiche, ideate dalle docenti in collaborazione col gruppo api della Fondazione Edmund Mach, hanno previsto laboratori a scuola, visite a diversi apiari, al Giardino Botanico delle Viote e incontri con esperti, tra i quali il ricercatore del Cimec Albrecht Haase, che ha spiegato come funziona il cervello di questi piccoli insetti e perché è prezioso condurre questo tipo di studi. La primaria di Sardagna da 3 anni propone progetti di «scuola-montagna» che permettano agli alunni di vivere il territorio e i boschi che circondano la scuola, nella valorizzazione del rapporto uomo e paesaggio.
«La biodiversità è la grande ricchezza di animali, piante, funghi e microorganismi. L’equilibrio fondamentale per la vita sulla Terra, garantito dalla diversità delle specie, sta sparendo. Le specie animali, così come il futuro dell'uomo e dell'ambiente, sono in pericolo. Le api sono in pericolo. Insieme ai bambini desideriamo ricordare quanto sia importante conoscerle e rispettarle» con queste parole le docenti della Scuola Primaria di Sardagna hanno salutato i partecipanti alla videoconferenza Meet con cui si è voluta celebrare la terza edizione della Giornata Mondiale delle Api.

Hanno collaborato al Progetto Mellis la Fondazione Edmund Mach, l'assessorato all’agricoltura, foreste, caccia e pesca della PAT e l'Istituto Comprensivo Trento6.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni