Home | Economia | Lavoro | «Imprenditori e lavoratori autonomi evasori»

«Imprenditori e lavoratori autonomi evasori»

Confcommercio: «Inaccettabili dichiarazioni dei rappresentanti dei lavoratori»

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato inviato alle redazioni dal presidente di Confesercenti Trentino Mauro Paissan, che invita i rappresentanti dei lavoratori a «non strumentalizzare imprese e imprenditori a fini politici con affermazioni superficiali che ledono l’immagine dell’intera comunità produttiva trentina».

Il nostro giornale condivide in pieno il suo pensiero, ricordando che sono lavoratori anche gli imprenditori e i lavoratori autonomi e che senza di loro non ci sarebbero lavoratori dipendenti.

Riteniamo inaccettabile, leggendo alcune affermazioni di questi giorni da parte dei rappresentanti dei lavoratori, evidentemente finalizzate a un attacco all’operato della giunta provinciale, riferirsi in modo superficiale, strumentale e offensivo (facendo indistintamente di tutt’erba un fascio) alle categorie di imprenditori, liberi professionisti e lavoratori autonomi alludendo ad essi come soggetti evasori o elusori del fisco.
Riteniamo che la situazione di straordinaria emergenza che attraversa l’intera comunità suggerirebbe un atteggiamento costruttivo e di coesione, a tutte le parti sociali e a tutti i soggetti coinvolti.
 
La tensione è già alta ed è destinata a salire ulteriormente nelle prossime settimane; chi ha la responsabilità di Rappresentanza, qualunque essa sia, dovrebbe concorrere alla distensione e concentrarsi alla gestione del problema, anziché creare inutili contrapposizioni che non fanno bene certamente al nostro territorio.
Così come molte famiglie, pensionati e lavoratori, anche le imprese e i piccoli imprenditori attraversano un momento difficile come mai prima d’ora e si ritrovano a dover fronteggiare una situazione di emergenza straordinaria che mette a rischio le loro attività d’impresa ed i posti di lavoro di dipendenti e collaboratori.
 
Ricorderei a tutti, che è indubbio che le imprese (e gli imprenditori sono per lo più consapevoli di questo) hanno nei propri lavoratori e collaboratori la propria Forza e risorsa principale.
Se è vero però che non esistono Imprese produttive senza i lavoratori, è altrettanto vero che una buona parte del lavoro dipende da Imprese e imprenditori.
La nostra comunità è Una e indistinta; non esiste un Trentino senza pensionati, giovani, studenti, famiglie e lavoratori.
Non esiste un Trentino senza imprenditori, grandi e piccoli, professionisti e lavoratori autonomi.

Mauro Paissan
Presidente Confesercenti Trentino

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande