Home | Economia | Ricerca e innovazione | Nulla si crea, nulla si distrugge. Tutto si trasforma

Nulla si crea, nulla si distrugge. Tutto si trasforma

È il concept su cui lavora da sempre Reinhard Plank, che è nato nel 1970 a Vipiteno

image

>
Reinhard Plank è nato nel 1970 a Vipiteno, Sud Tirolo. 
Laureato in design industriale all’Accademia di Belle Arti di Vienna nel 1998. Durante gli anni di studio ha viaggiato ed è vissuto tra Milano e Barcellona, partecipando a diversi «design projects» vincendo l’«International Competition for Eye Glasses» Fukui, Giappone nel 1996.
Dopo aver sperimentato con cappelli trovati nei mercatini di Vienna nuove forme, creò il suo primo cappello «Il Classico».
Per seguire la sua passione di creare cappelli nel 2005 decide di trasferirsi a Firenze, per avvicinarsi alla tradizione dei cappellai fiorentini.
Nello stesso anno partecipa a Pitti Uomo emergendo come International Hat designer.
 
Il design di Reinhard Plank è un incrocio tra linee classiche e forme contemporanee.
La nuova collezione spring summer 2015 utilizza materiali pregiati di manifattura italiana recuperati dagli anni ’70.
Questi material vengono ridipinti utilizzando bagni di colore di pigmenti naturali e infine rimodellati su forme contemporanee, ottenendo così cappelli dinamici, che guardano oltre.
Tutto rigorosamente handmade i cappelli Reinhard Plank vivono di un’anima propria perché diventano pezzi unici alla ricerca del proprio «capo» da accompagnare nell’avventura.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande