Home | Economia | Ricerca e innovazione | Progetto congiunto EURAC e Università medica di Innsbruck

Progetto congiunto EURAC e Università medica di Innsbruck

Insieme per la formazione dei dottorandi e garantire una formazione di eccellenza in ambito medico e creare una rete per sostenere la ricerca oltre confine

image


Il 4 febbraio 2015 il presidente dell’EURAC Werner Stuflesser e la rettrice dell’Università medica di Innsbruck Helga Fritsch (entrambi nella foto sopra) hanno firmato una convenzione (BI-DOC) che prevede quattro nuovi posti di dottorato, ognuno della durata di tre anni, che saranno organizzati, finanziati e diretti dal punto di vista scientifico dalle due istituzioni in maniera congiunta.
Questa mattina il presidente dell’EURAC Werner Stuflesser e la rettrice Helga Fritsch hanno firmato la convenzione BI-DOC (Bozen Innsbruck - Doctoral Programme), che formalizza l’istituzione di quattro posti di dottorato.
«Abbiamo già collaborato molto bene in passato. Con il nuovo accordo i giovani studiosi saranno seguiti da entrambe le istituzioni», così la rettrice Fritsch e il presidente Stuflesser commentano l’intensificazione della cooperazione.
«Attraverso questa collaborazione - riassumono Fritsch e Stuflesser - possiamo inserire nella formazione sia ricerca di base, sia ricerca clinica e coniugare il focus medico dell’Università con quello biologico e metodologico portato avanti dall’EURAC. Su questa base ci aspettiamo nuove collaborazioni e importanti risultati scientifici.»

L’accordo tra Università medica di Innsbruck ed EURAC prevede oltre ai dottorati congiunti, il rafforzamento delle attività di ricerca e il trasferimento tecnologico.
Obiettivo strategico è quello di mettere in rete ricerca di eccellenza e formazione oltre i confini nazionali e di lavorare nell’ottica dell’Euregio. 
Focus comune: malattie infettive e metabolismo
L’accordo odierno apre la strada a quattro nuovi posti di dottorato che si legano al programma di dottorato «Infectious Diseases – Molecular Mechanisms» già attivo presso l’Università medica di Innsbruck e incentrato principalmente su malattie infettive e metabolismo.
Tre posti di dottorato verranno finanziati congiuntamente da EURAC e Università medica, mentre il quarto sarà sostenuto direttamente dal Land Tirolo.
I dottorati inizieranno nel semestre estivo 2015.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande