Home | Economia | Ricerca e innovazione | «CreatiFi» seleziona 10 startup italiane: 5 sono trentine

«CreatiFi» seleziona 10 startup italiane: 5 sono trentine

Informatica e creatività, insieme si può: l’Europa finanzia 5 progetti del territorio

image

>
Delle dieci startup italiane premiate dall’Europa con 50 mila euro nell’ambito del progetto CreatiFi, la metà ha sede in Trentino.
Un risultato di prestigio che va ad aggiungersi al primato di Trento quale provincia italiana con la più alta densità di nuove imprese innovative.
Interplay Software, ErgoCreo, U-Hopper, OCLab e Motorialab, queste le cinque realtà che a Barcellona, nella prestigiosa sede del Museo del Design, hanno superato la seconda selezione, prova che ha fatto scendere da 322 a 53 i progetti di contaminazione tra informatica e creatività finanziati in tutta Europa.
CreatiFI è un consorzio internazionale composto da otto enti europei, che vede tra i partner Trentino Sviluppo e Create-Net.
Quattro gli hub regionali: oltre a Rovereto, Helsinki, Barcellona e Bruxelles.
 
«Il progetto CreatiFI - osserva Giovanna Flor, consigliere delegato di Trentino Sviluppo - ci ha consentito di offrire alle piccole-medie imprese e startup innovative la possibilità di finanziare lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi con contributi comunitari, evitando loro il carico burocratico tipico dei bandi promossi direttamente dalla Commissione Europea.»
«Trentino Sviluppo ha raccolto oltre 80 proposte provenienti dall'Italia e dai paesi del sud-est Europa – spiega Luca Capra, coordinatore del progetto – e di questi 14, tra cui 6 progetti trentini, sono stati selezionati da una commissione internazionale. Ora il cerchio si stringe ulteriormente ma la presenza trentine rimane nutrita e qualificata.»

I cinque progetti trentini che hanno ottenuto un finanziamento di 50 mila euro, denaro che servirà loro per realizzare i prototipi delle idee presentate nell’ambito di CreatiFI, sono: Xplain, il software ideato da OCLab, giovane azienda insediata nel Polo Meccatronica, per la gestione di contenuti multimediali attraverso i dispositivi quali smart glasses per la realtà aumentata, videowall per la proiezione di video in grande formato e un nuovo sistema per la proiezione di ologrammi; il prodotto proposto da Interplay Software è invece dedicato all’insegnamento remoto attraverso internet nel settore delle performing arts; Ergo Creo è uno spazio digitale immaginato per far incontrare designer e modellatori 3D; SoLoMon, il toolkit di U-Hopper con piattaforma cloud, si propone di aumentare l’esperienza d’acquisto del consumatore tramite smartphone; Hi-Fis è invece un metodo di tracking sviluppato da Motorialab che misura le performance individuali sugli impianti sciistici.

Il 30 settembre prossimo scade il secondo bando CreatiFI grazie al quale una ventina di progetti - tra i 53 rimasti «in gara» e i nuovi che potranno aggiungersi - riceveranno un ulteriore contributo di 100 mila euro.
Maggiori informazioni e moduli per l’adesione alla «Open Call 2» sul portale www.creatifi.eu.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande