Home | Economia | Ricerca e innovazione | Presentata ad Arte Sella la «Carta di Rovereto»

Presentata ad Arte Sella la «Carta di Rovereto»

Il FORUM per la ricerca indica la strada per un nuovo «Trentino 2030» – L'assessore Spinelli: «Ora un Nucleo consultivo per lo sviluppo economico e l'innovazione»

Il Trentino del 2030? Un territorio innovativo, grazie agli importanti risultati assicurati dalla ricerca scientifica, che ha saputo reinterpretare le proprie vocazioni e i settori economici tradizionali in un contesto ampio, internazionale e connesso.
Che favorisce la collaborazione tra imprese ed enti di ricerca, richiama talenti da tutto il mondo, offre infrastrutture eccellenti, garantisce un’elevata qualità della vita.
E dove ricerca e innovazione sono diventati temi popolari proprio perché in grado di portare vantaggi tangibili diffusi sul territorio e a tutta la popolazione.
Questa la visione contenuta nella «Carta di Rovereto sull’innovazione», il documento che chiude tre mesi di lavoro del FORUM per la ricerca, tracciando le linee di indirizzo per lo sviluppo della ricerca scientifica e l’innovazione in Trentino. 
 
Un percorso fortemente voluto dalla Provincia autonoma di Trento, gestito operativamente da Trentino Sviluppo, e che ha visto il Gruppo composto da 15 esperti di fama internazionale impegnato in visite ai centri di ricerca, dibattiti, ascolto del territorio e delle categorie economiche, analisi delle migliori pratiche a livello nazionale ed internazionale.
Il documento contiene l’indicazione di azioni puntuali sia in merito alle traiettorie di sviluppo future sulle quali è opportuno si concentri il sistema di sostegno pubblico alla ricerca, sia in merito a singoli strumenti e attenzioni in grado di massimizzarne le ricadute sul territorio.
 
Soddisfatto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti che aprendo i lavori a Malga Costa, cuore di Arte Sella, ha evidenziato il valore simbolico di una montagna che ha saputo farsi conoscere ed apprezzare a livello internazionale ma anche rialzarsi e ripartire dopo le pesanti ferite della tempesta Vaia.
«Il prezioso lavoro avviato dal FORUM per la ricerca – ha sottolineato il presidente Fugatti – ci indica come il nostro compito è ora quello di impiegare al massimo dell’efficienza le risorse e far sì che la Provincia non sia un semplice erogatore di sostegni economici ma partner attivo e protagonista a fianco delle imprese e del mondo dell’innovazione.»
 
Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento, nel ringraziare quanti hanno lavorato intensamente in questi mesi, le categorie economiche, le parti sociali, i ricercatori e gli esperti che hanno dato un qualificato contributo, ha sottolineato come «in poco più di due mesi, con perfetto tempismo rispetto ai termini stabiliti, si sia arrivati alla chiusura e alla presentazione del documento finale che conclude questa prima parte di percorso».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande