Home | Esteri | Afghanistan | «Italian» Afghanistan: rinvenuti 550 chili di nitrato di ammonio

«Italian» Afghanistan: rinvenuti 550 chili di nitrato di ammonio

Distribuite 22 tonnellate di aiuti alimentari alle famiglie più povere dei villaggi del distretto di Guzarah

Durante un'attività di pattugliamento congiunto nell'area del villaggio di Chicha (distretto di Bakwa), i militari italiani e le Forze di Sicurezza Afgane, hanno rinvenuto, in un edificio abbandonato, 550 chilogrammi di nitrato di ammonio.
A seguito del ritrovamento, sono stati arrestati dai militari afgani due uomini sospettati di essere responsabili dell'occultamento del materiale.

Il nitrato di ammonio, normalmente utilizzato come fertilizzante agricolo è massicciamente impiegato per la creazione di ordigni artigianali e per questo motivo dichiarato sostanza illegale con un decreto del Presidente della Repubblica Islamica dell'Afghanistan del 22 febbraio 2010.

Questo rinvenimento, insieme a quelli degli scorsi giorni nella stessa area geografica, è il segnale dell'efficacia dellavoro svolto quotidianamente dalle Forze di Sicurezza Afgane nello svolgimento delle operazione per il controllo del territorio.
_____________________________________________________________________

Ieri i militari del PRT hanno partecipato ad una «Shura» (il consiglio degli anziani) indetta dai villaggi del distretto di Guzarah a una decina di chilometri da Herat, distribuendo circa 22 tonnellate di aiuti alimentari alle famiglie più povere e ascoltando le esigenze della gente del luogo.

Tale attività si inserisce nel processo di ricostruzione e sviluppo nel quale sono impegnati i militari del contingente che continuano a lavorare per supportare le autorità locali.
Ciò che con più forza è emerso nella shura è la volontà del popolo afgano di guidare il processo di ricostruzione dell'area sostenendo e supportando i propri rappresentanti locali e le proprie forze di sicurezza nella convinzione che non vi sarà prosperità senza pace.

Durante il consiglio i cittadini hanno avanzato richieste legate allo sviluppo dell'area, dall'agricoltura all'educazione, dalla creazione di nuove infrastrutture all'implementazione del vicino polo industriale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni