Home | Esteri | Afghanistan | Afghanistan: non è lontano il momento dell'auto-sostenibilità

Afghanistan: non è lontano il momento dell'auto-sostenibilità

Il Comandante del TAAC West incontra le autorità civili e militari della Provincia di Herat

image

>
Il Generale Gianluca Carai, Comandante del TAAC-W, il Comando Nato multinazionale e interforze che opera nella regione Ovest dell’Afghanistan nell’ambito della Missione Resolute Support (RS), ha incontrato negli scorsi giorni le principali cariche civili e militari della provincia di Herat, per poter definire insieme un punto della situazione circa la sicurezza nell’area ovest dell’Afghanistan.
I Key Leader Engagement (KLE), sia con il Governatore della città di Herat, che con i Comandanti del 207° Corpo d’Armata dell’Esercito afghano e del 606° Corpo della Polizia, hanno concentrato il focus delle discussioni sugli impegni operativi delle forze di sicurezza afghane in previsione del 2018, in un clima di cordialità e rispetto delle parti. 
 


Pertanto, in notevole risalto è stato posto il collective trainig, il programma di addestramento delle Afghan National Defence Security Forces (ANDSF) nel quale sono impegnati quotidianamente gli addestratori italiani, nonché alla riorganizzazione del sistema di controllo del territorio e dei Check Point, ai fini di garantire una maggior efficacia nel contrasto alle attività illecite ed, al contempo, un’elevata protezione a militari e poliziotti che operano sul territorio.
Le autorità hanno più volte elogiato il costante impegno ed il forte contributo dei militari italiani alle attività addestrative (Train) e di consulenza (Advise e Assit), che hanno consentito di raggiungere elevati standard operativi, rendendo possibile il non lontano traguardo dell’auto-sostenibilità dell’intero sistema di sicurezza della provincia di HERAT. 
 


Il Generale Carai, terminati gli incontri, ha invitato le controparti a partecipare al prossimo Security meeting organizzato dalla TAAC-W, alla presenza delle principali cariche del comando NATO di Kabul, per condividere congiuntamente risultati raggiunti, prossimi traguardi e linee d’azione da intraprendere, per delle sempre più efficaci sinergie nell’ambito della sicurezza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni