Home | Esteri | Euregio | Anno dei musei dell'Euregio, nuovo portale web

Anno dei musei dell'Euregio, nuovo portale web

Nell’anno dei musei dell'Euregio sono 38 i progetti transfrontalieri che coinvolgono oltre 60 musei e 70 luoghi diversi

image

Il Museo diocesano di Bressanone.

Nel 2021 l’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino è tutto all’insegna della sua realtà museale. Nonostante le criticità legate alla pandemia da Covid-19, sono numerosi i musei dei tre territori che espongono i loro progetti dedicati al tema «Trasporti - Transito - Mobilità».
Da ora e per tutto il 2021 gli appassionati potranno contare su un’ampia offerta culturale e di eventi in tutti tre i territori.
«La pandemia – sottolinea il presidente altoatesino, nonchè assessore ai musei, Arno Kompatscher – ci ha mostrato una volta di più quanto siano mutevoli le esigenze e le richieste in tema di trasporti e mobilità, e il compito della politica è quello di trovare soluzioni sostenibili. L'anno dei musei dell'Euregio offre la possibilità di scoprire la ricchezza e la varietà culturale di Alto Adige, Tirolo e Trentino, e di comprendere come il tema della mobilità di persone, di cose, ma anche di idee, sia più che mai attuale»
 
L'anno dei musei dell'Euregio può contare su 38 progetti che vanno da esposizioni a cortometraggi, fino a installazioni a cielo aperto, accompagnati da un programma molto variegato. Sono oltre 60 i musei che vi partecipano, e circa 70 i luoghi da visitare in tutto il territorio dell'Euregio. Il programma completo è a disposizione sul nuovo portale web 2021.euregio.info.
Gli effetti del progresso nel settore dei trasporti sono al centro dell’esposizione dei musei civici del Tirolo, che raccontano la storia della costruzione della ferrovia nel 19esimo secolo, mentre le gallerie di Steinach gettano uno sguardo sul presente e sul futuro del traffico ferroviario tra nord e sud concentrandosi sul tunnel di base del Brennero.
Il castello di Landeck, invece, in collaborazione con alcuni musei dell’Alto Adige, dedica il proprio percorso espositivo al principale asse Nord – Sud dell’epoca romana: la Via Claudia Augusta.
 
I visitatori del museo Alta Passiria potranno conoscere la storia della strada di Passo Rombo, mentre il Ballhaus di Imst ci aiuterà a capire quali erano i collegamenti nella Lechtal.
Il Museo Diocesano di Bressanone ci porta attraverso un «pellegrinaggio museale», insieme al Museo Agostiniano di Rattenberg e al Rablhaus am Weerberg, il programma prevede poi, tra le altre, mostre dedicate al trasporto delle merci sulle montagne e ai tempi di Ötzi, all’estrazione mineraria industriale, ai mezzi di trasporto storici e agli effetti prodotti dallo sviluppo turistico nel passato e anche ai giorni d’oggi.
L’anno dei musei dell’Euregio 2021 si apre con un evento inaugurale il 29/30 maggio a Innsbruck, ma già a partire dal mese di marzo si potranno visitare le prime mostre.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni