Home | Esteri | Euregio | Ieri presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme

Ieri presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme

Cavalese: al via l'ottava edizione del Festival della Gioventù dell'Euregio

image

>
Si è aperta ieri nel Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, a Cavalese, l'ottava edizione del Festival della Gioventù dell’Euregio.
L'evento - che prosegue fino a sabato 23 marzo - coinvolge anche le località di Malles in Alto Adige e Imst in Tirolo. 78 gli studenti coinvolti, tra i 16 e i 19 anni provenienti dai tre territori.
L'organizzazione è in capo al GECT «Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino» in collaborazione con le rispettive autorità scolastiche.
Obiettivo: trascorrere assieme quattro giorni, lavorando su temi idi grande interesse per il futuro dei territori coinvolti, con la guida di esperti nelle tematiche individuate, che per l'edizione di quest'anno sono: Autonomia e democrazia, Uso responsabile delle risorse; Conservazione del patrimonio culturale comune.
 
Ieri il via, alla presenza dello Scario, della Magnifica Comunità Giacomo Boninsegna e del Vicepreside dell'Istituto Rosa Bianca Michele Malfer, oltre che della Rappresentante della Provincia autonoma di Trento presso il Segretariato generale del GECT Boglarka Fenyvesi-Kiss e del suo omologo per il Tirolo Matthias Fink.
Oggi pomeriggio, dopo la chiusura dei lavori a Cavalese, il gruppo si sposterà in Alto Adige.
«Dovete considerare il Festival un momento di crescita individuale e un'opportunità importante, – è stato detto ai partecipanti all'incontro inaugurale. – Ma il valore di questa esperienza sta anche nel fatto di farla assieme.
«Questo è un momento prezioso per conoscersi e dialogare, per porre le basi per un futuro approfondimento dei rapporti tra i territori e per lo sviluppo di collaborazioni interessanti.»
 
La terza parola d'ordine lanciata ieri è «innovazione».
Questo infatti è l'unico format dell'Euregio dove in tre giorni vengono toccati e vissuti tutti e tre i territori.
 
Il progetto Festival della gioventù è nato nel 2012. Nel 2014 è stato premiato dall’Unione Europea con il secondo posto al premio GECT «Building Europe Across Borders».
L’ottava edizione si ispira al motto «Costruire insieme l’Euregio».
Oltre agli incontri con gli esperti e ai lavori di gruppo il Festival della Gioventù prevede anche un ricco programma culturale e ricreativo.
 
Ogni anno i luoghi scelti per questa esperienza itinerante cambiano.
Per quanto riguarda il Trentino, negli anni precedenti sono stati Trento, Rovereto, Riva del Garda, Andalo, Pergine Valsugana e Levico Terme.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni