Home | Esteri | Euregio | Fugatti al Dreier Landtag: «Insieme per dare un’anima all’Euregio»

Fugatti al Dreier Landtag: «Insieme per dare un’anima all’Euregio»

Questo il messaggio del presidente trentino all'assemblea congiunta dei Consigli del Trentino, dell’Alto Adige Südtirol e del Tirolo riuniti al Kurhaus di Merano

image

>
«In un’Europa che sta crescendo pur tra molte difficoltà, l’Euregio può costituire un piccolo ma significativo esempio di collaborazione e di convivenza.»
Lo ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti portando i suoi saluti all’assemblea congiunta dei Consigli del Trentino, dell’Alto Adige Südtirol e del Tirolo riuniti da stamani al Kurhaus di Merano.
Intervenuto dopo i colleghi Kompatscher e Platter, il presidente Fugatti ha esordito ricordando che «è il tema dell’Europa delle Regioni ciò che ci sta maggiormente a cuore».
«Noi rappresentiamo un principio che equivale alla autonomia nelle diversità – ha aggiunto il governatore trentino – e credo che proprio in un momento che registra situazioni di crisi internazionali, il laboratorio di cooperazione e di convivenza che l’Euregio ha dimostrato di saper essere può rappresentare un esempio cui l’Europa possa guardare.»
 

 
Dopo aver ricordato il passaggio di consegne alla presidenza Euregio, ringraziato il presidente Kompatscher per quanto fatto nei due anni del suo mandato e augurato buon lavoro al neo presidente Platter, Fugatti ha rilanciato l’impegno del Trentino ricordando alcuni temi prioritari su cui si continuerà a lavorare.
«I nostri sforzi saranno anzitutto rivolti all’obiettivo di dare un’anima all’Euregio – ha detto – rafforzandone il senso di identità nei nostri cittadini.
«Abbiamo caratteristiche comuni e per questo occorre che insieme si cerchino soluzioni ai grandi temi della salute, della mobilità, dell’ambiente, dell’energia.
«Ed al tempo stesso dobbiamo valorizzare le nostre eccellenze, penso ad esempio alla scuola ed in particolare al sistema duale e a quello della formazione professionale, mettendo a fattor comune le migliori pratiche per offrire ai nostri giovani le migliori carte con cui sfidare il futuro.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni