Home | Esteri | Libano | Libano, giornata mondiale di sensibilizzazione sulle mine

Libano, giornata mondiale di sensibilizzazione sulle mine

L'attività è stata principalmente rivolta alle scolaresche locali affrontando percorsi finalizzati alla prevenzione

image

Dal 2005 le Nazioni Unite hanno dichiarato il 4 Aprile come la «giornata internazionale per la sensibilizzazione sul problema delle mine» a sostegno dell’impegno dell’Agenzia delle Nazioni Unite per la Mine Action.
Tale giorno è un’opportunità per sottolineare il problema globale degli ordigni e dei residuati bellici ancora presenti in varie parti del mondo.

La scorsa settimana presso la base di Naqoura, sede del comando Unifil, ha avuto luogo l’International Day of Mine Awareness (giornata mondiale di sensibilizzazione sulle mine).
Alla manifestazione hanno assistito le rappresentanze delle Forze Armate Libanesi e diverse autorità civili che hanno avuto modo di vedere da vicino i mezzi a disposizione dei deminers (sminatori) e provare così i loro equipaggiamenti e le loro attrezzature.

L’attività è stata principalmente rivolta alle scolaresche locali che, all’interno dei singoli punti organizzati dalle differenti nazioni partecipanti, hanno affrontato dei percorsi educativi finalizzati alla prevenzione in materia.
All’organizzazione hanno partecipato gli specialisti dello sminamento di sei contingenti (Italia, Spagna, Cina, Cambogia, Belgio, Francia), che hanno presentato il «demining» (sminamento) attraverso una dimostrazione pratica con l’ausilio delle unità cinofile italiane, francesi e spagnole seguite da una dimostrazione di utilizzo di un robot, comandato a distanza, ausilio impiegato nelle operazioni di maggiore rischio.

La giornata si è poi conclusa con la consegna, da parte di Unifil, di un attestato ai piccoli partecipanti.
«L’impegno italiano è sempre rivolto ad una attenta prevenzione, gli ordigni inesplosi sono una minaccia concreta, occorre professionalità e concentrazione nel prevenire incidenti a tutela delle popolazioni locali» così il generale Antonio Bettelli ha commentato l’impegno di tutti i genieri presenti, concludendo, «tra gli sforzi di Unifil c’è sicuramente quello di rendere la parte sud del Libano libera dal flagello delle mine ed altri residuati della guerra».

La giornata ha avuto anche lo scopo di fraternizzare e condividere esperienze professionali dei deminers al fine di rendere sempre maggiore la sinergia e la stretta collaborazione che lega i Caschi Blu di Unifil.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni