Home | Festival Economia | 2011 | Inizia da Napoli la collaborazione tra fondazione Ahref e Altratv

Inizia da Napoli la collaborazione tra fondazione Ahref e Altratv

Festival dell'Economia: Il network trasmetterà la giornata partenopea in contemporanea su 530 web tv

image



Sarà l'anteprima napoletana del Festival dell'Economia, sabato 28 maggio, a tenere a battesimo la partnership tra la Fondazione Ahref e Altratv, network che aggrega 350 micro web tv dell'intero territorio nazionale e che ha già trasmesso eventi in diretta streaming di assoluta rilevanza.

Basti ricordare su tutti «Rita101», l'evento online «a rete unificata» che negli ultimi due anni ha voluto rendere omaggio al Premio Nobel Rita Levi Montalcini e che è riuscito a collegare 252 piattaforme iperlocali e 80mila utenti unici tra trasmissione sul satellite e quelle in rete, dove si sono raggiunti 40 mila contatti, 20mila ip diversi collegati e 1300 connessioni contemporanee.

Altratv.tv rilancerà il segnale in diretta «a rete unificata» sulle micro web italiane e sui media iperlocali.

«Ci fa piacere essere riusciti a coinvolgere e poter contare sulla collaborazione di una realtà così dinamica e importante come Altratv - le parole del direttore di Fondazione Ahref, Michele Kettmaier -. Negli anni è riuscita a ritagliarsi uno spazio importante nell'ecosistema dell'informazione online, dimostrando grandi capacità e creatività comunicative. Averli in squadra non può che rappresentare una grande soddisfazione per noi e per la manifestazione e certamente avremo modo di collaborare anche in futuro.»

Nessun accordo è stato ancora ufficialmente e formalmente sottoscritto, ma la partnership tra le due realtà info-comunicative pare dunque non si limiterà alla sola giornata partenopea.

«Napoli rappresenterà la prima tappa di una collaborazione reciproca e gratuita che ci auguriamo possa essere lunga e proficua - continua Kettmaier - a dimostrazione di come la rete sia un potente collettore di idee, informazioni, oltre a rendere accessibili conoscenza e importanti momenti di confronto e incontro come quello che sarà l'anteprima del Festival dell'Economia.»

Altratv dal 2004 è il primo osservatorio sulle micro web tv italiane e sui micromedia iperlocali in rete.
Tra i suoi partner l'inserto di tecnologia, innovazione e ricerca de Il Sole 24 Ore «Nòva 24».

«Il sommerso e l'economia da svelare», l'anteprima che si svolgerà a Napoli sabato 28 maggio organizzato da Fondazione Ahref nella location delle Catacombe di San Gennaro, punta a indagare l'economia informale, il sommerso, la cultura del lavoro senza cultura della legalità.
Una cultura che non può generare futuro. Il luogo scelto è, già di per sé, metafora di un mondo di grande importanza ma sotteraneo.

Ad aprire la giornata napoletana (ore 10) sarà «una bella storia di emancipazione e di riscatto che ha consentito di creare decine di posti di lavoro veri e il recupero di alcuni tra i più affascinanti tesori artistici della città di Napoli»: protagonisti i ragazzi del rione Sanità che con l'aiuto di don Antonio Loffredo camminano, ora, verso un vero futuro.

Relatori saranno Alex Giordano (uno dei maggiori esperti della network society), Luca dello Iacovo (Social media researcher per la Fondazione Ahref. Giornalista e blogger), Don Loffredo e un ragazzo dell'officina dei talenti, Giovanni Alluci.

Seguirà un incontro intitolato «L'estorsione nell'area di Napoli e Caserta»con Giacomo Di Gennaro (Professore di Sociologia presso l'Università di Napoli «Federico II»), Franco Roberti (Capo della Procura di Salerno) e Alessandro Pansa (Prefetto di Napoli, già capo della Polizia e direttore della Criminalpol).

Nel pomeriggio, alle 15, «Il ciclo della contraffazione e la cultura del lavoro» con Umberto Sirico (è il colonnello chiamato al comando del Servizio centrale di investigazione criminalità organizzata della Guardia di Finanza - Scico), Luciano Brancaccio (Sociologo ricercatore presso l'Università «Federico II» di Napoli) e Vincenzo Moretti (Sociologo e presidente della Fondazione Giuseppe Di Vittorio).

L'ultimo incontro dell'anteprima partenopea è in programma alle 16.30. Magda Bianco (Economista, svolge la sua professione presso la Banca d'Italia occupandosi di Diritto dell'Economia), Luca Meldolesi (Ordinario di Politica Economica all'Università degli Studi «Federico II») e Ivan Lo Bello (leader di Confindustria Sicilia) propongono una riflessione e un confronto su «Gli effetti dell'economia informale e illegale sullo sviluppo».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni