Home | Festival Economia | Festival Economia 2022 | A giugno lo scoiattolo tornerà a colorare il capoluogo trentino

A giugno lo scoiattolo tornerà a colorare il capoluogo trentino

Festival dell’Economia di Trento, scelto il tema della XVII edizione: «Dopo la pandemia, tra ordine e disordine»

image

>
Trentino Marketing e Gruppo 24 ORE, gli organizzatori della diciassettesima edizione del Festival dell’Economia di Trento che si svolgerà dal 2 al 5 giugno 2022, promossa dalla Provincia Autonoma di Trento e con il contributo del Comune e dell’Università di Trento, annunciano il tema prescelto a cui sarà dedicata la manifestazione: «Dopo la Pandemia, TRA ORDINE E DISORDINE».
La Provincia autonoma di Trento, per il tramite di Trentino Marketing insieme al Gruppo 24 ORE, promuoverà l’organizzazione del Festival nel triennio 2022-2024, garantendo il lungo e positivo percorso che lo scoiattolo ha compiuto nei suoi sedici anni di esistenza e che ne ha fatto una delle manifestazioni di punta in Italia e non solo.
Coerenza e continuità si aggiungeranno a tutte le novità e le migliorie che la scelta del nuovo partner saprà introdurre.
 
L’Università di Trento apporterà il proprio contributo attraverso la sua partecipazione al Comitato Scientifico che avrà la responsabilità di indicare le linee guida del programma scientifico del Festival.
L’Università di Trento offrirà inoltre un contributo logistico funzionale al Festival, come la messa a disposizione di spazi dell’ateneo per l’organizzazione degli eventi, e contribuirà alle iniziative rivolte alla comunità studentesca.
Il Comune di Trento condividerà proposte e contenuti del Festival in una logica di coerenza con l’offerta culturale e turistica della città.
Il Comune concorrerà inoltre al supporto organizzativo della manifestazione, mettendo inoltre a disposizione spazi urbani e istituzionali.
 
Dopo l’annuncio della nuova struttura organizzativa del Festival, affidata per i prossimi tre anni dalla Provincia autonoma di Trento al Gruppo 24 ORE in collaborazione con Trentino Marketing, fervono i lavori per la costruzione dell’agenda del tradizionale appuntamento, che fa del capoluogo trentino il luogo di riferimento per l’incontro ed il dibattito dei protagonisti nazionali e internazionali dell’economia, delle istituzioni, dell’impresa, del mondo accademico, filosofico e giornalistico, di tutti gli stakeholder e che, da questa edizione, punterà ad un maggior coinvolgimento della cittadinanza, del territorio e dei target famiglie e giovani.
A tale scopo, gli organizzatori hanno definito la composizione del Comitato Scientifico ed istituito un Advisory Board, con il contributo dei quali è stato individuato il tema del 17° Festival.
 
Il Comitato Scientifico dell’edizione 2022 del Festival dell’Economia, presieduto dal Direttore Responsabile del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, è composto dalla professoressa Gabriella Berloffa, ordinaria di Economia politica all’Università di Trento, dal professore Luigi Bonatti, ordinario di Politica economica all’Università di Trento, dalla storica dell’economia Adriana Castagnoli, già docente di Storia contemporanea all’Università di Torino.
L’Advisory Board del Festival dell’Economia di Trento, che avrà il compito di supportare gli organizzatori ed il comitato scientifico nell’individuazione dei temi legati all’economia reale, è composto da Lucia Annunziata (giornalista), Emma Marcegaglia (Presidente B20), Paolo Magri (Vicepresidente Esecutivo e Direttore ISPI), Monica Mondardini (Amministratore Delegato CIR), Giulio Sapelli (Consigliere Fondazione Eni Enrico Mattei), Giulio Tremonti (Presidente Aspen Institute Italia).
 

 
Il 17° Festival dell’Economia di Trento sarà dedicato al tema «Dopo la pandemia, TRA ORDINE E DISORDINE».
La scelta ha origine dalla riflessione sui fortissimi effetti sociali, economici e politici che la pandemia ha prodotto, sta producendo e produrrà. La portata della crisi economica seguita all’emergenza sanitaria ha richiesto politiche economiche d’emergenza in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Cina fino all’Europa.
La politica fiscale è tornata nell’agenda di tutti i governi e i debiti pubblici stanno crescendo ovunque. L’economia reale ha avviato cambiamenti fondamentali dove le comunità torneranno a giocare un ruolo fondamentale.

L’intero Occidente deve fare i conti con il tramonto delle ideologie e la carenza di leadership, non soltanto nella politica.
In questo scenario che stiamo vivendo come cambieranno gli equilibri nel mondo occidentale? La spinta al cambiamento verrà riassorbita dal sistema oppure nasceranno nuovi equilibri economici e sociali provocando tensioni e continue destabilizzazioni?
Il crocevia è tra Ordine, inteso come la riscrittura di nuovi patti sociali, e Disordine, inteso come il fallimento della gestione della transizione.
 
Questo quindi il filo conduttore al centro del ricco palinsesto di incontri, eventi, talk e keynote a cui prenderanno parte opinion leader di rilevanza nazionale ed internazionale e personalità di spicco tra scienziati e ricercatori, rappresentanti della società civile e delle istituzioni, economisti, imprenditori, manager e rappresentanti delle più importanti realtà accademiche in Italia e nel mondo durante la quattro giorni di giugno in cui Trento e il suo Festival diventeranno il centro del dibattito economico e sociale a livello internazionale.
Un palinsesto dinamico ed innovativo che, accanto agli appuntamenti tradizionali del Festival, proporrà una nutrita agenda di iniziative rivolte anche ai giovani e alle famiglie: il FuoriFestival con contenuti speciali, culturali, didattici, ma anche trasversali e di infotainment, e con il coinvolgimento di talent, creator e influencer.
 
Per accrescere l’attenzione ed il coinvolgimento degli interessati e di tutti coloro che vorranno partecipare, prende il via da oggi una prima campagna pubblicitaria teaser che fissa l’appuntamento a Trento dal 2 al 5 giugno 2022 e che ha come protagonista il simbolo per eccellenza della manifestazione: lo scoiattolo, sul tradizionale sfondo arancione che anche il prossimo anno colorerà la città e le attività di comunicazione.
La campagna pubblicitaria sarà pianificata su numerosi mezzi, compresi tutti quelli del Gruppo 24 ORE carta, digital, radio e social, e svelerà il primo partner del Festival: SKY TG 24 che, in qualità di Broadcaster Media Partner, parteciperà attivamente al palinsesto del Festival attraverso il contributo di alcuni dei suoi migliori giornalisti e con la trasmissione dei programmi durante la giornata in diretta da Trento a cui potranno assistere il pubblico e i cittadini.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande