Home | Foto | Calendario 2010 | I calendari dell'Adigetto.it – Aprile 2010: Giulia Vinante

I calendari dell'Adigetto.it – Aprile 2010: Giulia Vinante

È stata Miss Trentino Alto Adige 2007. Rieccola, tre anni dopo…

image

Avevamo intervistato Giulia Vinante al suo ritorno da Salsomaggiore, dove era andata a rappresentare i colori della nostra regione, essendo stata eletta Miss Trentino Alto Adige 2007. (L'intervista è ancora raggiungibile tramite questo link)
Allora era poco più di una ragazzina, essendo nata a Cavalese il 3/11/1989. Una ragazzina peraltro di tutto rispetto, perché dall'alto dei suoi 180 centimetri poteva tranquillamente tener testa alla compagna di camera Silvia Battisti, poi divenuta Miss Italia.

In questi tre anni ha finito gli studi superiori e adesso sta studiando giurisprudenza a Verona. Grazie alla sua conoscenza delle lingue (ha fatto liceo linguistico), ha continuato a viaggiare in tutto il mondo e adesso è difficile individuare un posto dove non sia già stata. Insomma, le città che nell'intervista si era proposta di visitare, le ha visitate.
Con lei, i programmi vengono rispettati.
Tra un viaggio e l'altro, siamo riusciti a vederla spesso a fianco di Sonia Leonardi mentre le faceva da spalla con una professionalità e una classe che sembrano davvero innate.

Cogliamo l'occasione per ringraziare la presentatrice televisiva Sonia Leonardi che ci sostiene in questi servizi fotografici affidandoci le più belle ragazze della sua agenzia di modelle.


Ma il lato che più l'ha vista maturare in questi tre anni è la sua avvenenza. Non vogliamo descriverla con delle parole, dato che abbiamo il suo servizio fotografico. Ma lasciateci dire che nel frattempo è diventata donna a tutti gli effetti.
Si tiene in forma con attività sportive, le cui principali sono lo sci e il footing. Discipline che segue ancora con passione e non più con agonismo. Anche questo è essere donna.
Non gioca a golf, ma è favorevole al suo sviluppo, soprattutto nelle valli dell'Avisio, attualmente del tutto sprovviste di strutture.

È del segno dello scorpione ed è molto determinata, soprattutto nelle cose che vuole raggiungere.
A volte è imprevedibile, ma è sempre molto solare e sensibile.
Ama leggere, ama informarsi, ama il cinema.
Quand'era alle finali di Miss Italia, a Salsomaggiore, aveva ricevuto una proposta di lavoro nel cinema molto interessante, ma l'aveva rifiutata perché prima voleva finire gli studi.
Anche oggi, che le abbiamo chiesto nuovamente se si sentisse attirata dal cinema come attrice, ci ha risposto che «il cinema può attendere».

Al momento non ha un fidanzato, come quando l'avevamo intervistata tre anni fa. Nel frattempo però ha avuto due storie importanti, che ricorda con piacere.
Ma il ruolo di single in questo momento non le va troppo stretto.
Tra viaggi, studi, attività sportive e apparizioni in pubblico, non ha certamente il problema di come riempire il tempo.
Insomma, i tre anni che sono trascorsi da quando fu eletta Miss Trentino Alto Adige li ha spesi bene. E qualcosa ci dice che non ne aspetteremo altrettanti prima di vederla di nuovo sulle pagine web del nostro giornale.

G. de Mozzi
calendari@ladigetto.it

Gli abiti e i tessuti che indossa Giulia sono fatti a mano dalla stilista trentina Anna Gaddo, che mette sempre a cortese disposizione i suoi capi unici e la passerella del suo atelier.







Elegantissimo robemanteux per la primavera-estate, realizzato con tessuto in raso di seta e cotone, mosso con un grande motivo floreale, verde e arancio ricamato con fili di seta.







Completo pantalone in fresco di lana color lilla, con impercettibile fantasia Principe di Galles per il gilet, tipo uomo, chiuso con grandi bottoni dorati.







Particolare fantasia in bianco e nero su raso di seta per un altro robemanteaux dalla gonna molto ampia, a sottolineare la vita esilissima.







Tailleur da cocktail o da mezza sera composto da tubino argentato con particolare taglio impero a coda di rondine e giacca in crêpelle di lana blu a righe argento, con particolari i bottoni bombé realizzati con il tessuto dell'abito. Variante per la giacca peluche a fili argentati.









Bellissimo tessuto in pizzo di cotone (classico di Anna Gaddo) stampato fantasia sui colori rosa fucsia, ideale per realizzare abiti per l'estate o preziose camicie da tailleur.


Certi di fare una cosa gradita dai nostri lettori, abbiamo deciso di cocludere il servizio con un'ultima bellissima foto di scena della nostra indimenticabile Giulia Vinante.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni