Home | Foto | Calendario 2010 | I calendari dell'Adigetto.it – Settembre 2010: Astrid Unterhuber

I calendari dell'Adigetto.it – Settembre 2010: Astrid Unterhuber

Sotto il vestito, un asplendida carnagione con la… tintarella di luna

image



Abbiamo avuto la fortuna di conoscere Astrid Unterhuber per sbaglio, anzi per errore. Un errore nostro, perché non eravamo capaci di scrivere il suo cognome. Continuava a piazzarsi bene nelle selezioni di Miss Italia, ma noi non eravamo capaci di starle dietro.
A gentile richiesta lo abbiamo corretto, ma non abbiamo smesso di sbagliarlo. E di ricorreggerlo.
E visto che crediamo nelle combinazioni della vita, abbiamo voluto affrontare il pericolo e le abbiamo chiesto di posare per noi, a immagine del mese di settembre.
Lei ha accettato e il risultato lo potete vedere con i vostri occhi.
L'errore lo avremmo fatto a non invitarla.

Astrid (lasciateci chiamarla per nome) è nata a Bolzano l'11 febbraio 1992.
Quindi è del segno dell'acquario, come la nostra Anna Gaddo. Imprevedibile e fantasiosa, ha un'idea della vita tutta particolare. È timida e permalosa, ma Anna Gaddo è pronta a scommettere che saprà superare queste piccole incertezze della vita non appena introdotta nella vita attiva.
È spontanea e altruista, anche non sempre viene capita, tanto vero che a volte è imprevedibile e mette a dura prova pazienza e affetti.
Astrid è sincera e preferisce rompere una circostanza piuttosto che scendere a compromessi. Ma l'amicizia per lei è importantissima. La persona che sceglie come amico, può essere sicura del suo affetto e della tua lealtà.
È leale e sincera, ama il confronto delle idee. Anzi, comunica proprio a livello intellettuale e anche le persone che ama devono rispondere a queste due caratteristiche.

Astrid ha 18 anni e sta completando gli studi al liceo linguistico. Tra le lingue che sta studiando, pensate, c'è il latino.
Nei suoi programmi, dopo la maturità, c'è la facoltà universitaria di «Scienze della formazione». Tra i suoi sogni non c'è la fascia di Miss Italia, ma la possibilità di fare la maestra d'asilo. Ama i bambini.
Per ama molto anche gli animali, in particolare i cavalli e non a caso le piace l'equitazione.
Le piacciono un po' tutte le attività sportive, tanto vero che è stata per quattro anni pallavolista a livello agonistico, essendo alta quasi un metro e ottanta centimetri.
Pur non essendo vanitosa, le piacciono molto anche i vestiti. Tra quelli che ha indossato per noi da Anna Gaddo, i capi preferiti sono il pantalone nero che vediamo qui di lato e nelle foto sotto. Effettivamente sembrano studiati apposta per lei.
Si tratta di un completo paltalone affusolato in taffetà di seta cangiante dai toni blu e verde, abbinato ad un giacchino argentato, ma anche con un corsetto in matalassé fantasia a rilievo, tessuto originale '80.

La taglia di Astrid è 42 per 56 kg di peso. Le sue scarpe portano il numero 40.
Ma la sua caratteristica vera, è la pelle. Questo è il segreto della sua bellezza.
Facendole il servizio, ci siamo accorti che lei aveva una pelle ambrata naturale. Bellissima, ma non abbronzata. Quest'anno, dicono i cosiddetti "esperti glamour", l'abbronzatura non va di moda.
Le abbiamo chiesto quale fosse il segreto della sua straordinaria carnagione.
Semplicissimo: la madre di Astrid è brasiliana, di Rio di Janeiro.
La sua abbronzatura è quella che Mina cantava in una canzone di successo negli anni Sessanta: Tintarella di luna.
Guardandola, possiamo sognare il grande golfo di Rio, la maestosità del Pan di Zucchero, la vita di Copa Cabana, la classe di Ipanema. E questo anche se si chiama Unterhuber, Astrid Unterhuber.

Guido de Mozzi
calendari@ladigetto.it



Gli abiti e i tessuti che indossa Astrid sono fatti a mano dalla stilista trentina Anna Gaddo, che ci mette sempre a cortese disposizione i suoi capi unici e la passerella del suo atelier.
La collana è di Albarosa, bigiotterria di classe in via Suffragio a Trento.
Astrid appartiene all'agenzia di modelle di Sonia Leonardi ed è sempre tramite lei che noi prendiamo contatto con le ragazze per i nostri calendari.








Nelle foto sopra, Astrid indossa un completo elegante per la città, composto da gonna in shantung di seta rosa, top fantasia in crespo leggero con toni sull'arancio abbinato alla piccola giacchina.









In queste foto, Astrid indossa una casacca in pailletes fantasia leggerissima dai colori del mare.







Bellissimo impermeabile argentato con interno a quadri, con rifiniture a dare originalità al capo.









Tessuto leggero fantasia rosa reluxe, ideale per abiti eleganti e cerimonia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni