Home | Golf | Campionati Golf 2018 | Golf – Lucas Bjerregaard gran finale, ottimo Andrea Pavan (5°)

Golf – Lucas Bjerregaard gran finale, ottimo Andrea Pavan (5°)

Nel Dunhill Links (Eurotour) il danese ha sorpassato nelle ultime battute l’inglese Hatton, secondo con Fleetwood

Il danese Lucas Bjerregaard ha vinto con 273 (70-65-71-67, -15) colpi l’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), disputato in Scozia con formula Pro Am.
Nei primi tre giri i concorrenti si sono alternati sui percorsi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e del Kingsbarns, tutti par 72, e hanno effettuato il quarto sull’Old Course, dove la partenza è stata data shotgun (tutti insieme dalle varie buche del campo) per sopperire a problemi di maltempo.
Ha ottenuto un ottimo quinto posto Andrea Pavan con 278 (72-63-71-72, -10) e sono terminati in buona posizione Edoardo Molinari, 24° con 282 (73-66-68-75, -6), e Renato Paratore, 32° con 284 (72-68-73-71, -4).
 
Grossa delusione per l’inglese Tyrrell Hatton, secondo con 274 (-14) insieme al connazionale Tommy Fleetwood, entrambi nella vittoriosa formazione europea di Ryder Cup, con il secondo grande protagonista insieme allo straordinario Francesco Molinari.
Hatton si è fatto rimontare sulle ultime buche cinque colpi di vantaggio perdendo l’opportunità di imporsi nel torneo per il terzo anno di fila.
In quarta posizione con 276 (-12) il finlandese Tapio Pulkkanen e insieme a Pavan il cinese Haotong Li, che ha vinto la Pro Am con l’amateur Allen Zhang (253, -35).
C’erano in gara altri due giocatori reduci da Parigi, sponda statunitense, Tony Finau e Brooks Koepka, settimi con 279 (-9).
 
Lucas Bjerregaard, 27enne di Frederikshavn al secondo successo nel circuito, ha operato il sorpasso con sei birdie e un bogey (67, -5) segnato proprio sull’ultima buca che gli ha messo addosso brividi, ma Hatton ha mancato il putt dello spareggio.
Andrea Pavan ha colto la quarta top ten stagionale, oltre al titolo nel Czech Masters.
Ha mantenuto il quinto posto con un 72 (par) molto complicato fatto di cinque birdie, tre bogey e un doppio bogey. Per Edoardo Molinari 75 (+3) colpi con tre bogey e per Renato Paratore  71 (-1) con tre birdie e due bogey.
Sono usciti al taglio dopo tre giri Nino Bertasio, 139° con 222 (73-78-71, +6), e Matteo Manassero, 159° con 226 (78-75-73, +10).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone