Home | Golf | Campionati golf 2019 | Golf – Fedex Cup: nel Northern Trust Merritt è in vetta

Golf – Fedex Cup: nel Northern Trust Merritt è in vetta

Francesco Molinari 51° con -2, in ritardo Tiger Woods (116°) – Nelle prime posizioni D. Johnson, Rahm, McIlroy e Rose, a metà classifica Koepka, leader mondiale

Francesco Molinari, 51° con 69 (-2) colpi, a metà classifica e Tiger Woods, 116° con 75 (+4), in bassa dopo il giro iniziale del Northern Trust, il primo dei tre tornei conclusivi della stagione del PGA Tour che portano all’assegnazione dei 15 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup.
Sul percorso del Liberty National GC (par 71), a Jersey City nel New Jersey, guida la graduatoria con 62 (-9) Troy Merritt, ma gli sono a ridosso quattro dei maggiori candidati alla vittoria finale: Dustin Johnson, numero due mondiale, secondo con 63 (-8), Jon Rahm, terzo con 64 (-7) alla pari con Kevin Kisner, e Rory McIlroy, numero tre e secondo nella graduatoria FedEx, e Justin Rose, numero 4 e campione in carica FedEx, quinti con 65 (-6), alla pari con Tony Finau e con Webb Simpson.
 
Accusano un buon ritardo Brooks Koepka, leader del World ranking e della FedEx Cup, Matt Kuchar (3° FC) e Xander Schauffele (4°FC), 65.i con 70 (-1), mentre hanno iniziato meglio Jordan Spieth e Justin Thomas, 18.i con 67 (-5), e Bryson DeChambeau, che difende il titolo Northern, 33° con 68 (-3). In panne Sergio Garcia, 100° con 73 (+2).
Alla gara sono stati ammessi i primi 125 (121 in gara) della classifica a punti FedEx, che si ridurranno a 70 nel prossimo evento (BMW Championship, 15-18 agosto) e a trenta nell’ultimo (Tour Championship, 22-25 agosto).
Con la graduatoria attuale Koepka rimarrebbe in prima posizione FedEx, salirebbe dalla settima in seconda Johnson e scenderebbe dalla seconda alla terza McIlroy.
Resterebbe tra i primi 30 Molinari (da 25° a 29°) e uscirebbe Woods (da 28° a 33°), mentre Garcia (76°) non andrebbe al BMW Championship.
 
Troy Merritt, 34enne di Osage (Iowa) con due titoli sul circuito, ha realizzato nove birdie senza bogey.
Francesco Molinari, partito dalla buca 10, è rimasto in par sulle prime nove buche giocate con due birdie e due bogey, poi ha guadagnato i due colpi sul campo con due birdie nel rientro.
Subito in grande difficoltà Tiger Woods, anch’egli al via dal tee della 10, che ha segnato un parziale di 39 (+4) al giro di boa con un birdie, tre bogey e un doppio bogey, un quattro sopra par che non è riuscito a modificare nel resto del tracciato (due birdie e due bogey).
Il montepremi è di 9.250.000 dollari.
Il torneo è su GOLFTV.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni