Home | Interno | San Romedio come non lo avete mai visto

San Romedio come non lo avete mai visto

Visita «speciale» al santuario, una delle iniziative di «Autunno, la buona stagione»

image

 >
Una visita speciale al santuario di San Romedio direttamente con il priore Padre Giorgio Silvestri e, per finire, una degustazione di Birra San Romedio, la speciale birra dei frati con altri prodotti del santuario.
Prevista per martedì 13 ottobre, l’iniziativa è una delle tante proposte dall’ApT Val di Non all’interno del progetto «Autunno, la buona stagione.»
Il calendario, consultabile sul sito visitvaldinon.it, prevede un programma ricco e articolato che va dalla raccolta delle mele al wine trekking nei vigneti, dal trekking con accompagnatore e visite guidate ad antichi manieri alle visite al Lago di Tovel e al suggestivo Santuario di San Romedio.

Tutti i giorni fino al 31 ottobre c'è un'esperienza a cui prendere parte e adatta a tutti.
Partecipare è semplice: si sceglie un’esperienza dal programma di eventi e ci si iscrive entro le 17.00 del giorno precedente chiamando il numero 0463 830133 o scrivendo a info@visitvaldinon.it.
Si seguono quindi le indicazioni su ora e punto di ritrovo.
Per chi soggiorna in una delle strutture convenzionate con il calendario «Autunno, la buona stagione» è previsto uno sconto del 50% sulle attività in calendario.
 
Padre Giorgio Silvestri, il Priore dei frati francescani di S.Romedio spiega che «nel periodo di lock down San Romedio è rimasto più eremo che mai. L’attività è proseguita solo on line, tramite i social e in particolare attraverso alcune iniziative pubblicate nella pagina Facebook del Santuario: inviti alla preghiera, collegamenti per tenere impegnati soprattutto i bambini, espressioni augurali, messaggi liturgici quaresimali e pasquali, gioia per la riapertura.

È saltato completamente il periodo dei pellegrinaggi, dei gruppi scolastici e turistici che ogni anno arrivano in primavera. La ripresa dopo la riapertura è stata lenta: i primi utenti a ritornare sono stati quelli geograficamente più vicini. Via via il flusso di persone è aumentato, fino ad un agosto ben frequentato. Nei giorni del ferragosto, grazie al controllo interno dotato di numerose telecamere e agli addetti al servizio, l’ingresso è stato anche contingentato in qualche momento, in modo da ridurre e regolare l’affluenza dei visitatori nella parte interna dell’edificio. Adesso grazie a questa iniziativa sarà possibile visitare S.Romedio in una maniera del tutto speciale!»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni