Home | Interno | Omaggio a Gianni Rodari nel centenario della sua nascita

Omaggio a Gianni Rodari nel centenario della sua nascita

Oltre a Poste Italiane anche il Trentino lo ricorda con una ricca serie di iniziative previste nelle scuole trentine

image

 >
In occasione del centenario dalla nascita di Gianni Rodari, intellettuale, giornalista, pedagogo, autore di letteratura per l’infanzia, Iprase e l’intero sistema educativo trentino vogliono rendere omaggio alla sua figura attraverso una serie di iniziative rivolte a bambini e insegnanti.
Il programma, ideato con l’intento di ricordare uno dei più grandi e multiformi intellettuali del novecento, consente di approfondire gli aspetti pedagogico-educativi e culturali dei suoi scritti e prevede letture animate, mostre, percorsi formativi per docenti, incontri con autori e studiosi di diverse discipline.
Le iniziative, realizzate in collaborazione con Comune di Rovereto, Biblioteca Civica di Rovereto, Progetto 92, Fondazione Franco Demarchi, Sistema bibliotecario trentino sono disponibili al link https://www.iprase.tn.it/100-rodari, e rientrano nel programma di Aspettando Educa, che anticipa il festival dell’educazione previsto dal 19 al 22 novembre 2020.
 
La convergenza dell’impegno civile e del pensiero libero, i temi «generali» come la pace, l’amicizia, la solidarietà, il portare la vita reale e il lavoro nella poesia per bambini, fanno da cornice di riferimento alla pedagogia rodariana che valorizza la centralità del bambino, lo sviluppo dell’immaginazione e della creatività come pensiero dinamico e divergente per affrontare la realtà da diversi punti di vista.
L’attuale emergenza sanitaria sta mettendo a dura prova la società intera, limitando fortemente la socialità e le relazioni, privando cittadini, alunni e studenti di una normale quotidianità.
L’attualità del suggerimento di Rodari è l’invito a «non darsi mai per vinti» e «fare cose difficili», sempre nella prospettiva di un mondo migliore e fondato sui valori della partecipazione.
A cento anni dalla sua nascita Iprase, in collaborazione con il Comune di Rovereto, Biblioteca Civica di Rovereto, Progetto 92, Fondazione Franco Demarchi e Sistema bibliotecario trentino ha predisposto un fitto programma di eventi che ricordano questa importante figura del panorama culturale del nostro Paese.
 
Tra le iniziative di spicco per quanto riguarda nello specifico l’attività con i docenti, si partirà con un webinar, il prossimo 28 ottobre, alla presenza di Pino Boero, uno dei massimi esperti e conoscitori dell’opera di Rodari; assieme a lui, Teresa Farroni dell’Università di Padova, con un approfondimento sui meccanismi di base dello sviluppo cerebrale sui quali è possibile intervenire per favorire e valorizzare la creatività operativa di bambini e ragazzi.
A seguire altri due webinar: venerdì 6 novembre Codice Rodari con Marco Dallari, scrittore e curatore di saggi, testi narrativi e libri per l’infanzia e professore di Pedagogia Generale all'Università di Trento e Alessandro Sanna, artista e illustratore di libri.
I due esperti porranno in evidenza come gli errori, normalmente sanzionati nella tradizione scolastica, possano essere utilizzati come occasione di gioco ed esempi di pratiche di creativa «trasgressione simbolica»: sbagliando s'inventa e le parole sono segni e codici che possono essere trasformati in giocattoli visivi.
Terzo incontro online, martedì 10 novembre, con Lucia Rodler dell’Università di Trento e con Simone Fornara, docente di Didattica dell’italiano presso la SUPSI di Locarno.
 
L’intervento si focalizzerà sul binomio storie-pensiero divergente che Rodari propone nella lettura critica della realtà.
Un primo percorso laboratoriale a distanza relativo a scrittura creativa e lettura espressiva, riservato ai docenti di scuola primaria, prenderà avvio a novembre.
Massimo Lazzeri e Maura Pettorruso, attori e registi, condurranno i partecipanti alla sperimentazione di modalità di scrittura creativa e lettura espressiva.
Un secondo percorso laboratoriale in collaborazione con il Mart di Rovereto permetterà ai docenti di conoscere artisti e designer e di lavorare sul tema della fantasia, parola, creatività e libertà, temi molto cari a Gianni Rodari.
Podcast con letture di favole, fiabe, racconti di Rodari da ascoltare in aula con alunni e studenti sono a disposizione dei docenti su Rai RadioKids.
Altre iniziative nell’ambito dell’anno rodariano sono disponibili al link https://100giannirodari.com/
Per informazioni dettagliate e iscrizioni: www.iprase.tn.it/100-rodari

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni