Home | Interno | L’assicurazione sulla vita: ecco perché farla

L’assicurazione sulla vita: ecco perché farla

È un dono che in fondo non si fa a se stessi, ma ai propri cari

In Italia, ancora poche sono le persone che pensano ad una assicurazione, e nella specie ad una assicurazione sulla vita, come un investimento intelligente per il futuro.
L’assicurazione sulla vita è un dono che in fondo non si fa a se stessi, ma ai propri cari: in caso di decesso prima del tempo, essi potranno così contare su una somma di denaro sotto forma di capitale o rendita che consentirà loro di andare avanti eliminando le preoccupazioni economiche.

Questo vale in particolare modo se la persona che fa l’assicurazione sulla vita ha determinate responsabilità sulle sue spalle (sostentamento della famiglia, pagamento di mutuo, e via dicendo).
Un’assicurazione sulla vita in fondo è quindi uno strumento che permette di tutelare coloro ai quali si tiene di più: ma quali sono le caratteristiche di questa polizza, a che cosa serve?

Prima di concludere un contratto serve studiare per capire meglio come funzione l'assicurazione sulla vita e a chi concretamente può servire.
Ecco quindi qualche informazione utile per chiunque stia prendendo in considerazione l’ipotesi di stipulare una assicurazione sulla vita.
 
 Tipologie di assicurazione sulla vita  
L’assicurazione sulla vita è un contratto che viene stipulato fra il contraente e la società di assicurazione, la quale, verso il pagamento di un premio, si assume il rischio.
Il rischio consiste nel possibile decesso della persona assicurata ma anche, in alcuni casi, dal sopravvenire di malattie gravi, invalidità e via dicendo.
Non esiste un solo tipo di assicurazione sulla vita, ma diverse tipologie, nonostante il nome generico.
 
 In particolare, possiamo distinguere:
•    la polizza caso morte. Si tratta di un tipo di assicurazione in forza della quale, in caso di decesso, i beneficiari percepiscono il capitale versato ad intero.
•    La polizza caso vita. In questo caso, l’assicurazione sulla vita è una polizza che permette di erogare un capitale o una rendita se al momento della conclusione del contratto il contraente è ancora vivo.  Si tratta in sostanza di un investimento, che il più delle volte viene effettuato a scopo pensionistico per tutelare sè stessi e la famiglia.
•    La polizza mista. Un caso a parte è invece la polizza mista che permette di percepire il capitale, sia che al momento della conclusione del contratto si sia in vita, sia che sia intervenuto il decesso.
•    Non bisogna dimenticare che esistono anche particolari polizze vita, le unit linked e index linked, che sono strumenti misti assicurativi-finanziari.
 
Il premio assicurativo che si paga in caso di assicurazione sulla vita dipende, ovviamente, da una serie di fattori. Maggiore è il rischio di decesso (per lavoro praticato, stile di vita, condizioni di salute, età) maggiore sarà ovviamente il premio; se il rischio è troppo alto, la compagnia assicurativa potrebbe anche rifiutarsi di sottoscrivere il rischio e in questo caso non sarà possibile concludere la assicurazione sulla vita.
Il premio può essere inoltre mensile, o bimensile, oppure annuo, a seconda del tipo di prodotto.
 
 Per chi è l’assicurazione sulla vita  
A chi è consigliata una assicurazione sulla vita?
Una soluzione di questo tipo può essere sottoscritta da tutti, ma è consigliata ovviamente a chi è una fonte fondamentale di reddito per la sua famiglia, in modo che, in caso di precoce scomparsa, il resto della famiglia possa continuare a godere di un certo stile di vita.
Una assicurazione sulla vita, insomma può essere di grande aiuto in quanto può consistere in un concreto sostegno per quelle famiglie che sono monoreddito e nelle quali quindi la responsabilità economica grava su un solo soggetto.
In questo caso, un decesso prematuro potrebbe nettamente sconvolgere gli equilibri della famiglia e per questo una assicurazione sulla vita è una garanzia da prendere seriamente in considerazione, come atto di responsabilità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni