Home | Interno | Nella digitalizzazione pubblica il Trentino è terra d’eccellenza

Nella digitalizzazione pubblica il Trentino è terra d’eccellenza

Progetto «ioDigitale» di Trentino School of Management: riconoscimento nazionale

L’eccellenza del Trentino in tema di digitalizzazione è stata riconosciuta esempio virtuoso a supporto della Pubblica Amministrazione in Italia: Il progetto ioDigitale ideato da TSM-Trentino School of Management, braccio operativo della Provincia autonoma di Trento per la formazione, è stato premiato con la Menzione speciale per la diffusione della formazione digitale nella P.A. all’interno del Prodotto formativo italiano dell’Anno della rivista Persone&Conoscenze della casa editrice ESTE.
Il progetto ioDigitale è nato ben prima dei cambiamenti operativi legati alla pandemia Covid e si può quindi definire antesignano di quanto accaduto in Italia (e nel mondo) nell’ultimo anno. Esso punta a favorire la modernizzazione e il cambiamento operativo all’interno della Pubblica Amministrazione, tema su quale già da anni TSM è all’avanguardia tanto da essere punto di riferimento anche a livello nazionale.
Una autorevolezza operativa che ha portato la scuola a collaborare sempre maggiormente con le varie realtà formative a livello nazionale.
 
Peculiarità del progetto di TSM è di adattare il quadro di competenze specifiche previste dal modello della Commissione Europea DigComp 2.1 al modello italiano Syllabus creato dal Dipartimento Funzione Pubblica del Governo Italiano per mappare le competenze digitali del personale della Pubblica Amministrazione.
Per questo è stato creato un percorso formativo triennale composto da cinque corsi all'anno, con l'obiettivo di certificare le conoscenze acquisite da ciascun partecipante al termine di ogni ciclo: Base, intermedio e avanzato. E questo attraverso momenti costanti di autovalutazione e valutazioni finali al termine di ciascuna annualità.
I corsi sono realizzati utilizzando diverse metodologie didattiche, alternando la formazione a distanza, anche in forma di seminari online (e-learning, webinar o blended), con quella in presenza in modalità interattiva.
Il modello realizzato da TSM prevede lo sviluppo di competenze specifiche, all'interno di 5 aree: Informazione e alfabetizzazione dei dati, Comunicazione e collaborazione, Creazione di contenuti digitali, Sicurezza, Risolvere problemi. Per ciascuna area sono previsti differenti livelli di padronanza: base, intermedio, avanzato.
 
Come evidenzia Paola Borz, direttrice generale di TSM: «La Pubblica Amministrazione si trova sempre più ad operare in uno scenario nel quale le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (ICT) ricoprono un ruolo fondamentale in ormai tutti i settori della società: dall'economia al settore sanitario e alla gestione ambientale e come abbiamo visto anche nell’insegnamento scolastico e nello Smart working – chiarisce Borz -. All'interno di questo contesto la sfida per la P.A. è quella di assumere un ruolo di agente di innovazione; sfruttare le opportunità del digitale come leva per il miglioramento dell'efficienza ed efficacia dell'attività amministrativa e la crescita e lo sviluppo del territorio, con l'obiettivo di semplificare così la relazione con i cittadini e imprese attraverso servizi di qualità. In tale ambito TSM supporta con la formazione i propri Soci ovvero la Provincia autonoma di Trento, la Regione Trentino Alto Adige e l’Università di Trento nel processo di innovazione e digitalizzazione.»
 
Un progetto particolare come ioDigitale non poteva nascere che in un contesto del tutto inusuale. «In effetti l’idea è nata un paio di anni fa in un viaggio in treno – spiega Nicola Villa, Coordinatore dell’Area Progetti e Innovazione – ma poi è stato elaborato sfruttando le competenze e le esperienze patrimonio delle Unità operative di TSM. Siamo particolarmente soddisfatti di questo premio perchè la nostra azione è rivolta in generale alla formazione della Pubblica Amministrazione, supportandola con passione.»
Persone&Conoscenze è una rivista indipendente destinata ai Direttori del Personale e di coloro si occupano di Sviluppo e di Formazione, nata con l'obiettivo di mettere in contatto domanda con l'offerta più originale e di maggior qualità.
 
A riconoscere il valore del lavoro di TSM è stata la Giuria composta da personaggi di spicco in campo internazionale: Laura Bruno (Hr Director - Sanofi), Donatella De Vita (Global Head of Learning, Engagement and Welfare – Pirelli), Fabio Gabbiani (Direzione risorse umane, Responsabile Formazione, Comunicazione interna ed Engagement – Carrefour), Sonia Malaspina (human resources director South Europe - Danone, Francesco Perillo (Docente Gestione Risorse Umane, Facoltà di Scienza della Formazione Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli) e Alberto Piccolo (Vice President, Head of Training Centre - Deutsche Bank) con il direttore della rivista Francesco Varanini.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni