Home | Interno | Famiglie con figli, cumulabili agevolazioni statali e provinciali

Famiglie con figli, cumulabili agevolazioni statali e provinciali

Lo Stato ammette la cumulabilità delle proprie misure «ponte» con altre introdotte a livello regionale o provinciale

In attesa dell’avvio dell’Assegno unico e universale - Family Act - previsto per il prossimo gennaio, lo Stato ha introdotto una misura ponte a favore delle famiglie con figli, a decorrere dal 1 luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, ossia una maggiorazione dell’assegno al nucleo familiare già in godimento e un assegno temporaneo per i nuclei che attualmente non godono dell’assegno al nucleo familiare.
Lo Stato ammette la cumulabilità delle proprie misure «ponte» con altre introdotte a livello regionale o provinciale, nel nostro caso - come ha ricordato l’assessore Stefania Segnana - l’Assegno Unico Provinciale erogato dalla Provincia per la cura, l’educazione e l’istruzione dei figli nonché con l’assegno di natalità provinciale.
La Provincia sta inoltre attualmente raccordando gli interventi provinciali a sostegno delle famiglie con il Family Act che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2022.
 
 A seguire le principali novità 
Maggiorazione dell’Assegno al nucleo familiare. Il DL 79/2021 riconosce a chi ha diritto diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare (lavoratori dipendenti, iscritti alla gestione separata, agricoli, domestici, in aspettativa sindacale, soggetti titolari di prestazioni sostitutive della retribuzione come i titolari NASpi o disoccupazione agricola, titolari di trattamenti di integrazione salariale, soggetti titolari di prestazioni pensionistiche da lavoro dipendente, ecc.) a decorrere dal 1 luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, una maggiorazione di 37,5 euro per ciascun figlio, per i nuclei familiari fino a due figli, e di 55 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari di almeno tre figli.
La maggiorazione è riconosciuta per i figli minorenni, per i figli maggiorenni inabili al lavoro e per i figli fino a 21 anni se studenti. La maggiorazione è erogata contestualmente all’Assegno per il Nucleo Familiare da parte del datore di lavoro.
Assegno temporaneo. Ai nuclei familiari che non hanno diritto all’Assegno al Nucleo Familiare, con un livello ISEE non superiore a 50.000, è riconosciuto, per lo stesso periodo, un assegno temporaneo determinato con riferimento al numero di figli in misura decrescente in funzione del valore ISEE.
La domanda per l’ottenimento dell’assegno temporaneo deve essere presentata in modalità elettronica all’INPS che provvede al pagamento diretto del beneficio.
Le informazioni sono accessibili al sito https://www.inps.it/news/nuova-misura-di-sostegno-alle-famiglie-con-figli-minori.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni