Home | Interno | Al via la nuova campagna ciliegie di Melinda

Al via la nuova campagna ciliegie di Melinda

La produzione trentina prevista per quest’anno è di circa 1.500 tonnellate

image

Foto © Marco Oss.

Nuovo inizio di stagione per le ciliegie Melinda. La produzione prevista per quest’anno è stata condizionata ancora una volta dal meteo, ma secondo le stime sarà comunque pari a 1.500 tonnellate e dunque superiore a quella della scorsa stagione.
In termini di qualità si può invece parlare come al solito di un prodotto di montagna davvero eccellente con una importante carnosità della polpa e un gusto intenso, contraddistinto da una spiccata dolcezza.
Sulla bontà delle ciliegie Melinda incide molto la professionalità e passione dei soci frutticoltori del Consorzio che le coltivano ma anche la tecnologia gioca un ruolo fondamentale. Le tecniche di coltivazione e le dotazioni presenti negli impianti, come i teli anti-acqua e le reti anti-insetto, garantiscono infatti il mantenimento delle migliori condizioni in campo affinché i frutti esprimano al meglio le loro potenzialità.
 
Durante la lavorazione poi, al fine di ottenere un prodotto di altissimo livello come quello che può fregiarsi del marchio Melinda, risulta fondamentale l’utilizzo di macchinari all’avanguardia tra cui l’Hydrocooler, il sistema in grado di raffreddare velocemente le ciliegie, che di conseguenza possono mantenere una lunga shelf life, e la selezionatrice automatica di Unitec, che consente di valutare la qualità interna ed esterna dei frutti, rilevandone calibro, colore, eventuali difetti interni ed esterni, morbidezza, assenza o meno del picciolo e grado Brix. In questo modo il prodotto viene selezionato con accuratezza e attenzione, garantendo al consumatore finale un livello di eccellenza e unicità sempre alto e costante. La selezionatrice garantisce anche grande versatilità nel soddisfare le diverse esigenze di formato e di packaging dei clienti, oggi sempre più alla ricerca di confezioni che permettano un consumo tailor made anche per questo tipo di frutto.
 
Tre le varietà di ciliegie di montagna coltivate nei circa 100 ettari destinati a questa coltura, suddivisi tra Melinda e La Trentina la prima a essere pronta è la varietà Giant Red che, oltre a essere succosa come le altre e a presentare caratteristiche distintive in termini di aspetto e gusto, permette a Melinda di anticipare la propria entrata sul mercato allungando così la disponibilità commerciale dei frutti.
Le due varietà principalmente prodotte, Kordia e Regina, seguono la Giant Red e normalmente vengono raccolte a partire dalla fine di giugno fino all’inizio di agosto con la stagione in corso in leggero ritardo rispetto al solito che le vede proprio in questi giorni raggiungere i principali mercati.
La Kordia è una ciliegia dal colore rosso scuro e dalla tipica forma a cuore, croccante e zuccherina, mentre la Regina ha una sagoma più allungata e una colorazione rosso intenso.
 
«Anche nel 2021 i raccolti delle ciliegie sono stati messi a dura prova dalle condizioni meteo. Tuttavia, i nostri ceresicoltori sono stati in grado di tutelare la qualità del prodotto che corrisponderà anche quest’anno agli standard garantiti dalla nostra marca. –commenta Andrea Fedrizzi, Responsabile Marketing e Comunicazione di Melinda e di La Trentina. - La nostra produzione tardiva di montagna, che arriva in un momento dell’anno in cui le altre ciliegie sono praticamente esaurite, riesce a trovare spazio nel mercato grazie alle caratteristiche organolettiche distintive dei frutti tra cui spiccano in modo particolare la carnosità della polpa e la dolcezza. Sono sempre di più i consumatori che ricercano e trovano il nostro prodotto, oggi disponibile in formati sempre più adatti alle diverse esigenze di consumo.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni