Home | Interno | Riaperta dalle 6 di stamattina la statale 237 del Caffaro

Riaperta dalle 6 di stamattina la statale 237 del Caffaro

Conclusa l’operazione di bonifica in anticipo sui tempi. Il ringraziamento della Giunta

image

>
Riaperta dalle ore 6.00 di questa mattina, lunedì 29 novembre, in anticipo rispetto alle previsioni iniziali, la statale 237 del Caffaro, che era stata chiusa nel tratto tra Ponte dei Servi e la galleria Balandin per consentire la bonifica della parete rocciosa.
Dopo l’operazione di brillamento andata a buon fine venerdì alle 14.30, utile per la demolizione controllata con esplosivo di circa 4.500 metri cubi di roccia, nelle giornate di sabato e domenica sono state effettuate in tempi veloci sia la pulizia meccanica della roccia, per togliere i rimanenti detriti instabili, che la pulizia della carreggiata.
In attesa di completare gli ultimi lavori residui la strada è stata riaperta con il senso unico alternato. Si prevede già nei prossimi giorni di procedere con l’apertura completa.
 
Il presidente Maurizio Fugatti e la Giunta provinciale ringraziano pertanto le strutture tecnico-amministrative e tutti gli attori coinvolti, che si sono prodigati per la riuscita dell’intervento, garantendo un impegno senza sosta anche in orario notturno, e per minimizzare i disagi alla popolazione.
I lavori per la messa in sicurezza della viabilità sono stati curati dal Servizio Gestione strade con la collaborazione dell’Ufficio geologico, i vigili del fuoco volontari e il nucleo droni dei vigili del fuoco permanenti di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni