Home | Interno | Sciare in sicurezza sul Bondone grazie alla Polizia locale

Sciare in sicurezza sul Bondone grazie alla Polizia locale

È stata firmata la convenzione del Comune con Trento Funivie per lo svolgimento del servizio di vigilanza e soccorso

È stata firmata la convenzione tra la Polizia locale di Trento - Monte Bondone e Trento funivie per lo svolgimento del servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci del Bondone.
La convenzione definisce e ufficializza un servizio già operativo sulle piste dell’Alpe di Trento. Tra le novità come si legge nella convenzione allegata Trento funivie per agevolare il lavoro degli agenti sciatori si impegna a fornire un locale infermeria e un altro locale per il presidio comprensivo di garage per la motoslitta oltre a fornire il materiale per l’espletamento del servizio (sci, carburante slitta ecc.) e a stipulare una polizza assicurativa per gli agenti.
Il corpo di Polizia locale di Trento - Monte Bondone ha consolidato ormai nel tempo l'esperienza del servizio di soccorso e vigilanza sulle piste del Monte Bondone.
 
Un gruppo di sei agenti, un commissario ed un funzionario si alternano per questo importante servizio dall'apertura alla chiusura delle piste, durante tutta la stagione invernale sia in orario diurno che notturno; nei fine settimana vi è un ulteriore apporto assicurato dalla presenza di due operatori volontari della Croce Rossa Italiana.
Il personale della Polizia locale che presta l'attività di controllo e sicurezza piste ha frequentato vari corsi per essere abilitato allo svolgimento delle attività sulle aree sciabili (il corso di primo soccorso, la certificazione B.L.S. (Basic Life Support) con abilitazione all'utilizzo di defibrillatori strumenti insostituibili per salvare vite umane in caso di arresto cardiaco; la certificazione alla guida della motoslitta e l'approccio all'utilizzo di sistemi per la ricerca di persona in caso di valanghe).
 
Oltre all'attività di soccorso è di fondamentale importanza anche la funzione di controllo svolta dalla squadra sciatori per garantire la sicurezza degli utenti che frequentano le piste. Gli operatori sono impegnati ad assicurare il rispetto delle regole in pista e intervengono in caso di incidenti, calamità naturali e per ogni necessità di soccorso.
Il maggiore fattore di rischio sulle piste è l'eccessiva velocità o comunque non commisurare la stessa alle proprie capacità tecniche e fisiche. È necessario anche tenere conto delle condizioni di visibilità sia legate alla conformazione della pista che quelle atmosferiche, delle condizioni del manto nevoso e dell'affollamento presente. Fondamentale è anche porre la necessaria attenzione alla segnaletica presente in pista soprattutto in prossimità degli incroci fra più piste, i restringimenti delle stesse e la segnaletica che delimita il tracciato sciabile.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande