Home | Interno | Ecco il Piano provinciale trentino della Prevenzione 2021-2025

Ecco il Piano provinciale trentino della Prevenzione 2021-2025

Il documento, che attua il Piano nazionale, è stato approvato dalla Giunta su indicazione dell'assessore Segnana

«Il Piano provinciale per la prevenzione 2021-2025 risponde ad un mandato nazionale, rappresentato dal Piano nazionale della prevenzione (PNP) ma, nel contempo, rappresenta anche un'applicazione operativa del Piano per la salute del Trentino, – spiega l'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana. – Si tratta di una naturale convergenza data la condivisione degli obiettivi dei diversi piani: ridurre la mortalità precoce ed evitabile entro il 2025 con particolare attenzione alle disuguaglianze sociali e la difesa dell’ambiente.
«Sono temi intrecciati: la stessa pandemia da Covid-19 ha ampiamente evidenziato come uomo, animali e ambiente siano fortemente connessi.
«Per questo il Piano per la prevenzione è strettamente connesso con i temi di Agenda 2030 e con la stessa strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile che è stata già declinata da questo esecutivo a livello locale.»

Il Piano provinciale per la Prevenzione, approvato dall'esecutivo su indicazione dell'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, sarà il riferimento per la programmazione provinciale della prevenzione fino al 31 dicembre 2025.
Il Piano provinciale per la Prevenzione è articolato in 15 Programmi che toccano tematiche quali la scuola, la sicurezza sul lavoro, le comunità, l’ambiente e temi specifici quali le dipendenze, aspetti legati alle malattie infettive, alla salute nei primi 1.000 giorni, agli incidenti stradali e domestici, ad alimenti e nutrizione.

Questi 15 programmi vengono realizzati attraverso specifiche azioni, individuate all’interno di ciascun Programma e monitorate con appositi indicatori.
L'insieme dei programmi copre i diversi setting ovvero i contesti sociali nei quali i cittadini si possono trovare (comunità, scuola, lavoro, servizio sanitario) e abbraccia l'intero arco della vita. Inoltre sono stati valutati i possibili effetti sulle disuguaglianze dei programmi e delle azioni, alcune delle quali (una azione per ogni Programma) sono finalizzate in maniera più specifica alla riduzione delle disuguaglianze.
Il Piano verrà realizzato dal 2022 al 2025.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande