Home | Interno | Tra Nago e Torbole vanno in appalto opere per 4 milioni

Tra Nago e Torbole vanno in appalto opere per 4 milioni

Il sindaco Gianni Morandi: «Interventi su turismo, verde, sport, cultura e scuola»

Ammontano a più di 4 milioni di Euro le opere che, tra Nago e Torbole, andranno in appalto a inizio 2022. Per il sindaco Gianni Morandi: «L’anno parte con una grande fiducia anche perché, al 29 dicembre scorso, avevamo già approvato il bilancio di previsione. Siamo stati tra i Comuni più veloci e questo ci consente di avere già le risorse pronte per quest’anno. Il bilancio pareggia a 10 milioni 531 mila euro. È un bilancio corposo soprattutto di questi tempi e, viste le modalità con cui è redatto, è molto serio e realistico. Stiamo dando un segnale importante perché investiamo molto e in tempi rapidi, per arrivare pronti alla stagione turistica 2022. Chiediamo fin d’ora la pazienza di tutti perché, partendo con così tante opere, è inevitabile che ci saranno molti cantieri. Siamo sicuri che i disagi saranno compensati dal risultato».
 
  Torbole 
Per la piazza del municipio ci sono già progetto esecutivo e finanziamento: si va dunque in appalto. La bonifica di quest’area è iniziata 5 anni fa e ha visto la demolizione dei vecchi volumi fatiscenti. Ora si completerà la «ricucitura urbana» tra centro storico e Lago: già attivo il nuovo e moderno municipio, si realizzerà il boulevard che, dal vecchio cancello della Pavese, porterà in spiaggia. Sarà anche ampliato il parco e la spesa è di 455 mila euro. Stessa area ma altro progetto: 192 mila euro saranno dedicati al verde, dunque al patrimonio arboreo, ai prati e all’irrigazione. Ne beneficeranno la piazza del municipio, il parco della Pavese e anche la zona attorno alla chiesetta.
Altro acceso fondamentale al Lago è quello di via Benaco: 350 mila euro per sottoservizi, pavimentazione e illuminazione. Per il polo turistico alle Foci del Sarca saranno investiti 230 mila euro per sistemare tetto, serramenti e per una riqualificazione estetica.
 
Porto: un importante intervento riguarda il pontile «diga», quello più lontano da terra. 750 mila euro di lavori per rimetterlo in sicurezza dopo i danni subiti dai recenti eventi meteorologici. Questo consentirà anche di riqualificare i posti barca mettendoli in sicurezza. Il molo sarà più ampio, lungo e resistente. Sarà riqualificata anche la passerella verso la spiaggia per dare continuità, in sicurezza, al lungolago.
Al Parco delle Busatte sono destinati 37 mila euro: qui l’attenzione è rivolta in particolare a famiglie e bambini. Continuano inoltre i lavori a Villa Cian: assieme al Servizio ripristino della Provincia, l’intervento è iniziato lo scorso anno col rifacimento di parte del parco che, quest’anno, sarà completato. Ai nuovi giochi e alla palestra appena installati, si aggiunge la nuova illuminazione pubblica del parco, per un totale di 28 mila euro.
 
  Nago 
Continua la valorizzazione del patrimonio storico culturale a Castel Penede: proseguirà infatti la collaborazione con Università e Provincia per la ricerca archeologica, che ha portato finora risultati entusiasmanti. Ci sarà un intervento sui muri emersi dagli scavi per restaurarli e renderli fruibili, evitando così di doverli coprire per proteggerli. Serviranno 150 mila euro. Altre somme saranno destinate a sgomberare e mettere in sicurezza alcuni punti, rendendoli visitabili, mentre continuerà nel frattempo la campagna di scavi.
Ci sarà un adeguamento al polo scolastico i cui lavori potranno iniziare finite le lezioni. Ci sarà una nuova scala antincendio per garantire maggiore sicurezza e sarà reso agibile uno spazio all’interno di una torretta per dotare l’edificio di una ulteriore aula da circa 70-80 metri quadrati. L’impegno è di 150 mila euro.
 
Una manutenzione importante sarà sulla strada che scende verso il Sesto grado per proseguire verso le Marmitte dei giganti e la strada romana verso Arco. Il tratto è particolarmente ammalorato e serviranno circa 25 mila euro. Altri 30 mila serviranno per continuare l’implementazione del sistema di video sorveglianza del territorio.
Si arriverà finalmente, inoltre, alla ristrutturazione e ampliamento del campo da calcio di Nago. L’iter è stato molto complesso: gli uffici provinciali hanno richiesto la realizzazione di una barriera paramassi ed è servito molto tempo per la variante urbanistica e per la predisposizione di diverse verifiche. L’amministrazione comunale ha perseverato e finalmente si può procedere. Il lavoro è stato diviso in tre unità funzionali: la prima è la barriera paramassi già completata per 200 mila Euro, la seconda e la terza riguardano il terreno di gioco e la palazzina con gli spogliatoi. Prossimamente al via, dunque, la realizzazione del campo con un impegno di spesa pari a 1 milione e 532mila euro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni