Home | Interno | Lezione di «Autonomia» agli studenti della Fondazione Mach

Lezione di «Autonomia» agli studenti della Fondazione Mach

La lezione del prof. Ferrandi agli studenti «lancia» la presentazione delle celebrazioni per il Cinquantenario del secondo Statuto

Una lezione sull'autonomia, sul suo significato e su come oggi deve essere coltivata, ha preceduto oggi alla Fondazione Edmund Mach la conferenza stampa di presentazione del calendario delle numerose iniziative e dei momenti commemorativi organizzati per il Cinquantenario del secondo Statuto di Autonomia.
Il prof. Giuseppe Ferrandi, direttore generale della Fondazione Museo storico del Trentino e presidente del Comitato per il Cinquantenario del Secondo Statuto d'autonomia, ha incontrato due classi dell'Istituto Agrario per una breve introduzione di carattere storico sulla vicenda autonomistica e sull'importanza dello Statuto entrato in vigore nel 1972, offrendo alcuni elementi di riflessione sull'attualità del tema e sulle prospettive.
 
I 40 studenti che hanno assistito poi anche in aula magna alla presentazione del calendario delle iniziative, la quarta classe dell'istruzione tecnica indirizzo viticoltura ed enologia e la terza classe dell'istruzione professionale, hanno avuto il privilegio di fare dunque un approfondimento storico e giuridico-istituzionale della cosiddetta «seconda autonomia».
«I progetti e le iniziative programmate per il 2022, che hanno come obiettivo l'approfondimento storico e giuridico-istituzionale della cosiddetta seconda autonomia, sono innanzitutto finalizzate al rafforzamento e alla diffusione di una cultura dell'autonomia» ha sottolineato il prof Ferrandi. Una cultura dell'autonomia che si incarna anche nella storia e nella tradizione di istituzioni così importanti come la Fondazione Edmund Mach.
 
«Voi ragazzi studiate in un ente che è uno degli emblemi dell'autonomia con i suoi quasi 150 anni di storia» ha proseguito, ricordando ai ragazzi l'importanza di alimentare continuamente la cultura dell' autonomia, basata sia sulla conoscenza storica, ma anche e soprattutto sul sentirsi parte di un territorio e di una comunità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande