Home | Interno | Dichiarazioni del presidente Asat Giovanni Battaiola

Dichiarazioni del presidente Asat Giovanni Battaiola

Il Consiglio direttivo provinciale dell’Asat si è riunito discutendo molti temi di attualità

Il Consiglio direttivo provinciale dell’Asat si è riunito discutendo molti temi di attualità riferiti alla situazione economica, all’andamento della stagione invernale, ai provvedimenti varati dal governo nazionale e a altri adottati o ritenuti da Asat necessari sia di competenza nazionale che provinciale.
 
  La stagione turistica invernale 
«Il ritorno alla normalità non si è avuto con la stagione invernale e le aziende sono sofferenti; rimangono sotto i livelli pre-pandemici il numero degli arrivi e delle presenze turistiche, assolutamente mancante la clientela straniera che ha sempre contato molto; i flussi turistici e le prenotazioni sono stati molto discontinui, i bilanci aziendali si attesteranno confermando il livello di perdita sui fatturati dello scorso anno. Le regole sanitarie hanno costituito un pesante freno al ritorno della normalità bloccando o frenando fortemente l’arrivo dei turisti stranieri. Anche a fronte di un rapido allentamento e superamento dei vincoli sanitari negli altri Paesi, si auspica che si possa pervenire rapidamente ad analoghe decisioni in sede nazionale. La situazione sanitaria è nettamente migliorata e tentennamenti nella revisione delle regole vigenti provocherebbero ulteriori danni al turismo trentino avvantaggiando altri territori nostri competitori.»
 
 Provvedimenti a sostegno delle aziende 
«L’incremento dei costi energetici, energia elettrica e gas in primo luogo, incide pesantemente sulla redditività delle aziende e in taluni casi le mette fuori mercato. L’Asat e Federalberghi a livello nazionale hanno chiesto specifici interventi. Le difficoltà economiche del settore richiedono l’adozione e/o il prolungamento di provvedimenti in scadenza.
«In particolare si chiede la cancellazione dell’IMIS e la conferma delle moratorie sui prestiti bancari. Si è confermato da parte di Asat l’interesse ad approfondire e a confrontarsi con la Provincia sul tema dello strumento Fondo alberghi, che per prima Asat ancora nel 2013 ha proposto all’attenzione della Giunta Rossi e successivamente all’attuale compagine governativa. Il tema non può essere affrontato come Fondo per gli alberghi falliti.
«Si tratta di pensare e di creare uno strumento che operi con regole di mercato, che affronti situazioni dove il passaggio generazionale presenti problemi, la struttura abbia prospettive incerte di continuità operativa, siano necessarie ristrutturazioni importanti dell’immobile, necessità di ristrutturazione del debito. A fianco di questo strumento non meno significativo sarebbe la costituzione di una Public company che si ponga l’obiettivo di uno sviluppo sinergico e sistemico di aree turistiche e di strutture alberghiere e/o turistiche».
 
  Sistema formativo e rapporto con le aziende 
«Nel mentre le fasi e le conclusioni del percorso degli Stati generali del lavoro mettono in evidenza la necessità di uno stretto rapporto tra sistema formativo e aziende, confermando peraltro quanto come Associazione stiamo sostenendo e costruendo in tale direzione da anni, hanno lasciato del tutto sconcertati, lo si è rilevato in più interventi dei nostri consiglieri, le dichiarazioni di un dirigente scolastico della formazione professionale alberghiera che hanno descritto il settore dell’ospitalità e della ristorazione come luogo invivibile e di scarse prospettive professionali per i ragazzi, invitandoli ad altri percorsi di lavoro.
«Oltre che per una falsa rappresentazione della realtà delle aziende del nostro settore lascia appunto sconcertati il fatto che tale dirigente si occupi in qualità di primattore del progetto di revisione del sistema della formazione professionale alberghiera trentina. Interventi di tale tipo non aiutano certamente a risolvere le difficoltà che hanno le aziende nel reperire collaboratori in uno dei settori più importanti dell’economia trentina».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande