Home | Interno | PNRR: Riconosciuta la specificità dell’autonomia altoatesina

PNRR: Riconosciuta la specificità dell’autonomia altoatesina

Il MEF risponde positivamente alle sollecitazioni di Kompatscher finalizzate a garantire la gestione degli appalti PNRR a livello comunale

image

>
I Comuni altoatesini possono indire gare d’appalto nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) nel rispetto delle norme locali. Lo ha confermato il Ministero dell’Economia e delle Finanze la scorsa settimana. La questione è stata affrontata poiché la realizzazione delle opere del PNRR è spesso eseguita a livello locale e comunale.
Per questo è fondamentale garantire in Alto Adige una snella ed efficace gestione della loro attuazione, spiega il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

«Il successo del PNRR a livello nazionale e in particolare in Alto Adige è strettamente legato alla sua attuabilità a livello locale». Come noto, molti dei bandi PNRR coinvolgono i Comuni. Tuttavia, una disposizione nazionale prevede che soltanto i Comuni capoluogo di Provincia possono procedere autonomamente alla realizzazione dei relativi appalti. Gli altri Comuni invece solo attraverso una collaborazione. Di conseguenza, anche per molti Comuni dell’Alto Adige non sarebbe stato più possibile gestire direttamente gli appalti del PNRR.
 
«Una regola che non tiene conto, evidentemente, delle autonomie speciali e delle regole che questi si sono date», sottolinea il presidente della Provincia Arno Kompatscher, che nelle ultime settimane ha avuto uno stretto dialogo con il Ministro dell'economia e delle finanze Daniele Franco e con i rappresentanti dei Ministeri, per discutere delle competenze autonome della Provincia e il suo assetto organizzativo.

La lettera pervenuta a firma del Ragioniere Generale dello Stato cita espressamente la competenza legislativa della Provincia in materia di procedure di aggiudicazione e contratti pubblici facendo riferimento alla norma di attuazione statutaria del 2017 e individua nell’applicazione della normativa provinciale in materia di appalti il raggiungimento degli obiettivi di efficiente ed efficace realizzazione del PNRR.
 
«In altre parole, la norma di attuazione statutaria del 2017 in materia di appalti e la legge provinciale garantiscono la competenza della Provincia in materia di procedure di aggiudicazione di contratti pubblici. I nostri Comuni possono così procedere con i bandi in osservanza delle disposizioni provinciali», spiega il Presidente Arno Kompatscher, che aggiunge «si tratta di un’importante semplificazione, che si rivelerà fondamentale per realizzare le opere PNRR sul territorio».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande