Home | Interno | Inaugurata la caserma dei Vigili del Fuoco Volontari di Molveno

Inaugurata la caserma dei Vigili del Fuoco Volontari di Molveno

Fugatti: «Una festa della comunità; Protezione Civile trentina esempio di efficienza»

image

>
«È bello vedere qui oggi tante persone, giovani e meno giovani, partecipare a questa giornata di festa ed è importante tornare a condividere i momenti più significativi del nostro essere comunità dopo le restrizioni per il Covid.
«L’inaugurazione di una caserma dei Vigili del Fuoco è l’occasione per ribadire il ruolo dei pompieri sul territorio, ma non solo.
«Durante la visita dei giorni scorsi in Trentino, il Capo della Protezione nazionale Civile Curcio ha elogiato il nostro impegno di fronte all’Emergenza Ucraina.
«La nostra missione in Moldavia, svolta con i colleghi altoatesini, è un esempio di ciò che sappiamo fare; dobbiamo esserne orgogliosi.»
Così il presidente Fugatti ha salutato il folto pubblico intervenuto oggi pomeriggio, a Molveno, all’inaugurazione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco Volontari, ristrutturata e ampliata con il sostegno del Comune e della Provincia ma anche con il contributo, fra gli altri, degli stessi VVF, attraverso diverse iniziative e la realizzazione artigianale di parte dell’arredo.
 

 
Presenti, oggi, nella cornice musicale del Corpo Bandistico dell’Altopiano di Andalo, autorità civili, militari e religiose per assistere al taglio del nastro di una struttura di dimensioni doppie rispetto alla precedente, moderna e tecnicamente efficiente.
«I Vigili del Fuoco – ha aggiunto Fugatti – hanno dato tanto durante la pandemia e non si sono mai risparmiati; è bello vedere qui anche i giovani allievi: un importante segnale di ricambio generazionale e di continuità di un servizio prezioso per la collettività. La Provincia è al vostro fianco.»
Un grazie alle istituzioni coinvolte e a tutti coloro che si sono spesi per la nuova caserma è arrivato dal sindaco di Molveno, Matteo Sartori, dal comandante del Corpo Umberto Meneghini, dall’ispettore distrettuale Flavio Clementel e dal presidente della Federazione dei Vigili del Fuoco Volontari Giancarlo Pederiva, presente con il vice Luigi Maturi.
 

 
Accanto ai sindaci dei Comuni di riferimento dei diversi Corpi del Distretto di Mezzolombardo, a Molveno erano presenti il commissario della Comunità della Paganella Gabriele Tonidandel, l’assessore regionale Lorenzo Ossanna e il consigliere provinciale Denis Paoli.
La struttura inaugurata oggi – è stato sottolineato a più voci – non è solo dei Vigili del Fuoco, ma dell’intera comunità, di cui i pompieri sono espressione di solidarietà.
Il Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Molveno ha oltre cento anni di attività. Fondato nel 1908, conta 23 vigili in servizio attivo, 7 allievi, 5 vigili di complemento e 3 vigili onorari.
La cerimonia oggi si è aperta con il ricordo dei caduti e l’alzabandiera.
Dopo i discorsi ufficiali, la benedizione del parroco di Molveno e Andalo Daniel Romagnuolo e il taglio del nastro, la comunità ha potuto visitare la rinnovata caserma.
All’interno è stata collocata una scultura di Santa Barbara realizzata con il legno di Vaia dall’artista di Segonzano Egidio Petri.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande