Home | Interno | Controlli obbligatori per 4.304 rimorchi fino a 3,5 tonnellate

Controlli obbligatori per 4.304 rimorchi fino a 3,5 tonnellate

I rimorchi oltre le 3,5 tonnellate devono ora essere sottoposti a controlli regolari. Prenotazioni alla Ripartizione mobilità e nelle sedi Aci

Il decreto del ministero dei Trasporti n. 211 del 18 maggio 2018 prevede che ora anche i rimorchi di peso complessivo fino a 3,5 tonnellate debbano essere sottoposti a controlli periodici (revisione).
Questi controlli vanno fatti quattro anni dopo la prima immatricolazione e poi ogni due anni e possono essere fatti solo al Centro revisione veicoli di Bolzano Sud.
«Tale prescrizione del ministero comporta un ulteriore adempimento per i possessori di rimorchi, ma d’altro canto è necessario fare di tutto per garantire la massima sicurezza possibile sulle strade ed evitare incidenti» sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner.
Anche per il Centro revisione veicoli di Bolzano Sud i nuovi adempimenti rappresentano un aggravio: «Entro la fine dell’anno occorrerà controllare 4.304 rimorchi» chiarisce Markus Kolhaupt del Centro revisione veicoli.
 
Per questo motivo il Centro non svolgerà più le revisioni sui veicoli fino a 3,5 tonnellate di peso.
«Le revisioni dei veicoli, al contrario di quelle dei rimorchi, sono delegabili e possono essere svolte in 102 officine autorizzate in tutta la provincia» spiega Kolhaupt.
Le revisioni per i rimorchi verranno svolte di lunedì.
Le prenotazioni possono essere fatte agli sportelli della Ripartizione mobilità alla stazione a valle della funivia del Renon o direttamente al Centro revisione veicoli, così come nelle sedi Aci.
 
A cosa bisogna prestare attenzione?
L’obbligo di revisione per i rimorchi verrà applicato in modo graduale.
Entro il 2018 devono sottoporsi a revisione tutti i rimorchi immatricolati prima del 31 dicembre 2000, tranne nel caso in cui nel 2016 o nel 2017 sia stata già condotta una revisione o un collaudo ai sensi dell’articolo 75 del Codice della Strada come per esempio quando si deve andare all’estero.
Il prossimo anno toccherà ai veicoli immatricolati negli anni successivi.
Le informazioni sul peso del rimorchio sono indicate al punto 2 del certificato di proprietà.
Il Centro revisione veicoli consiglia di presentarsi all’appuntamento con il rimorchio privo di carichi, dal momento che questi dovranno essere controllati nel corso della revisione stessa.
Nel corso della revisione verranno anche valutate le caratteristiche del rimorchio e la rispondenza di queste con le indicazioni contenute nel certificato di proprietà.
E’ inoltre necessario che il numero di telaio sia chiaramente leggibile.
Particolare attenzione secondo Markus Kolhaupt dovrà essere prestata ai componenti del rimorchio rilevanti ai fini della sicurezza: saranno perciò sottoposti a controllo l’integrità delle parti trainanti, se i freni funzionano e la rispondenza di autorizzazioni e prescrizioni di sicurezza, il funzionamento dei fari e delle luci e la corretta posizione della targa.
Secondo Kolhaupt si consiglia di verificare prima autonomamente o in officina il veicolo. In questo modo è possibile rilevare in anticipo eventuali irregolarità.
Il Centro revisione veicoli sulla propria pagina web pubblicherà una checklist per il controllo preliminare.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone