Home | Interno | Beyond Water Borders a Cles per il Circuito regionale Danza

Beyond Water Borders a Cles per il Circuito regionale Danza

Venerdì 25 gennaio a Cles approda il trittico firmato da Raphael Bianco

image

>
Proseguono gli appuntamenti con il Circuito regionale della Danza organizzato dal Centro Servizi Culturali S. Chiara.
Venerdì 25 gennaio, presso il Cinema Teatro di Cles, la compagnia EgriBiancoDanza presenta «Beyond Water Borders», serata caratterizzata da un trittico di coreografie firmate da Raphael Bianco.
Una serata per farsi trasportare in un viaggio sull’acqua, sulle note di Mozart, Viotti e Deuter, permettendo allo spettatore di confrontarsi con il tema della migrazione - sia concreta che spirituale - alternando vari stati d’animo: dai più riflessivi a quelli drammatici, finanche al divertimento.
Uno spettacolo con stili di danza che vanno dal neo classico al contemporaneo, sempre caratterizzati da una grande fisicità, cifra indiscussa della Compagnia diretta da Susanna Egri e Raphael Bianco.

 BEYOND WATER BORDERS 
Da sempre i fiumi hanno diviso ma anche unificato paesi, e creato comunicazione tra culture.
«Beyond Water Borders» è un mix sonoro che raccoglie e assembla alcune delle più importanti opere di grandi compositori dell’area mitteleuropea, su cui spicca il genio incontrastato di W. A. Mozart.
Una sorta di «fiume sonoro» che, proprio come il Danubio, attraversa aree geografiche che sono state teatro di disagio e laceranti conflitti, ma anche culla di progresso e avanzamento della civiltà per l’intera Europa.
«Beyond Water Borders» è un inno divertito alla pace tra i popoli, che trascende ogni confine ed ogni limite etnico, alla ricerca di un’origine comune al di là di ogni eterogeneità, «navigando» sulle note di opere fondamentali per la cultura musicale recente e passata, per suggellare un cammino comune di popoli.
 
 MEDITAZIONE 
Ispirato ad una esperienza autobiografica di Gian Battista Viotti, un uomo vagheggia il fantasma della sua amata, in un viaggio nella sua anima.
 
 NOWHERE? 
La migrazione umana nella sua forma concreta, ma anche spirituale, tema oggi quanto mai attuale: un’azione danzata sull’illusione di una terra promessa, alla ricerca di nuovi orizzonti.
Venerdì 25 gennaio, alle ore 21.00, sul palco del Cinema Teatro di Cles saliranno i danzatori: Elisa Bertoli, Simona Bogino, Maela Boltri, Vincenzo Criniti, Vanessa Franke, Vincenzo Galano, Cristian Magurano, Paolo Piancastelli e Alessandro Romano, con l’assistenza alla coreografia di Elena Rolla.
I costumi dello spettacolo sono realizzati da Melissa Boltri, mentre le luci sono a cura di Enzo Galia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone