Home | Interno | Disponibili a Mori 19 nuovi alloggi a «canone moderato»

Disponibili a Mori 19 nuovi alloggi a «canone moderato»

Dopo i 16 alloggi consegnati nel 2015 e i 31 consegnati agli inizi del 2018, eccone altri 19 a Mori in Via Cooperazione/Via Carbiol

image

>
Presentato stamani in Comunità della Vallagarina dall'Assessore Roberto Bettinazzi, il responsabile Giorgio Bianchi e l'assessore del Comune di Mori Roberto Calliari, il terzo intervento sul territorio della Vallagarina da parte di Finint SGR, soggetto gestore del Fondo Housing Sociale Trentino.
Dopo i 16 alloggi acquisiti nel 2014, (e consegnati all’inizio del 2015), siti in via Leonardo da Vinci 70 ed i 31 alloggi in via Abetone 33-35 (consegnati all’inizio del 2018) è ora disponibile questo ulteriore immobile destinato all’apprezzato strumento del «canone moderato».
Si tratta della prima volta di questa tipologia di alloggi nel Comune di Mori.
Il compendio immobiliare fa parte di un intervento che ricomprende un certo numero di ulteriori alloggi che la ditta realizzatrice ha venduto/venderà a soggetti privati.
L’immobile presenta uno standard qualitativo ai massimi livelli e per questo è qualificato in «Classe energetica A».
 
Dei 19 alloggi totali, 17 sono con due stanze da letto e 2 con tre. Rispetto alle dimensioni, si va da un minimo di mq. 48,47 metri calpestabili del più piccolo ai 76,25 del più grande.
I canoni variano da 296,00 euro a 504,00 e ricomprendono il garage e cantina.
Va ricordato che il cosiddetto «canone moderato» è un canone che è di circa un 30% inferiore a quello corrente di mercato.
Le domande possono essere presentate dal 4 febbraio al 22 marzo 2019 presso la Comunità della Vallagarina, nella sede di via Tommaseo n.5 ove, fra l’altro, ci si potrà rivolgere anche per consultare nel dettaglio il bando e ritirare la necessaria modulistica.
Quest’ultima può essere altresì scaricata collegandosi al sito istituzionale al seguente link: http://www.comunitadellavallagarina.tn.it/Aree-Tematiche/Edilizia-pubblica-e-agevolata/Modulistica.


 
I principali requisiti richiesti per presentare domanda sono:
- Possedere un «ICEF» ricompreso tra i valori di 0,16 e 0,41. Da segnalare che la Comunità della Vallagarina ha voluto allargare la platea dei soggetti che possono accedere , portando l'Icef che era di 0,18 e 0,39 a valori più ampi e cioè 0,16 e 0,41.
- residenza anagrafica in via continuativa in un comune della provincia di Trento da almeno tre anni;
- non possesso di un alloggio adeguato secondo i parametri di cui alla L.P. 15/2005 (cioè adeguato al proprio nucleo e con i servizi igienici interni)
 
Le graduatorie saranno approvate entro 60 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande.
I soggetti risultanti in posizione utile verranno successivamente convocati presso l’immobile per operare la scelta dell’alloggio.
Alla categoria «Giovani coppie» verrà riservata prioritariamente una quota di alloggi, con almeno due stanze da letto, in una percentuale non inferiore al 40% di quelli disponibili.
Il contratto sarà stipulato con il gestore sociale, segnatamente «Coop Casa» al quale il Fondo ha assegnato il compito di gestire tutta la parte contrattualistica.
Alla scadenza dello stesso la Comunità avrà il compito di verificare la persistenza dei requisiti.
 
In ogni caso la normativa prevede che nel caso venissero meno vi sono, a seconda dei casi, delle articolate prerogative.
È inoltre previsto che la Società gestrice del fondo possa (e quindi è sua sola facoltà) decidere di cedere in proprietà una quota di alloggi pari al 20% con prelazione, ovviamente, a favore degli occupanti.
Con questo intervento, il totale degli immobili a «canone moderato» presenti sul territorio della Vallagarina è di 4 di proprietà di ITEA s.p.a.: 1 a S.Giorgio (n.20 alloggi), 1 a Serravalle (n.15 alloggi) e gli ultimi due in Piazzetta S.Osvaldo (n.9 alloggi) in zona Santa Maria ed in via Unione (n.16 alloggi di complessivi 27) e 3 di proprietà del Fondo, 1 a Borgo Sacco – zona Fucine (n.16 alloggi), 1 a Rovereto in via Abetone (31 alloggi) e questo di Mori (n.19 alloggi). Totale 126.
Sono in corso trattative da parte del Fondo per l’acquisizione di ulteriori alloggi localizzati sull’area «ex Marangoni Meccanica».
 
Si osserva che lo strumento si è via via nel tempo dimostrato particolarmente centrato per quella fascia di utenza che è stata definita «grigia», aggettivo con il quale si intende rappresentare quei nuclei che presentano una condizione economico/patrimoniale tale per cui non è realisticamente nelle condizioni di poter ottenere la locazione di un alloggio a «canone sostenibile» ne, dall’altra, di acquisire in proprietà un alloggio adeguato alle proprie necessità presenti e/o future.
A ciò va certamente aggiunto che il tessuto sociale del nostro territorio si è decisamente e repentinamente modificato negli ultimi anni.
La domanda rispetto al bisogno casa risente delle importanti trasformazioni sociali ed economiche che contraddistinguono il nostro tempo.
Si pensi ad esempio alle giovani coppie che esprimono spesso un modesto interesse (come invece viceversa avveniva fino al recente passato) rispetto al mettere radici per le motivazioni più diverse (precarietà lavorativa, opportunità di studio e/o professionali presso paesi esteri, radici anagrafiche diverse che attenuano/vanificano l’interesse ad acquisire un alloggio in proprietà in un paese che non è quello di origine, ecc.).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone