Home | Interno | Passato, presente e futuro del #WelfareTrentino al «Welfare Day»

Passato, presente e futuro del #WelfareTrentino al «Welfare Day»

Si è tenuto questa mattina a Palazzo Roccabruna l’evento organizzato da Confindustria Trento in collaborazione con Willis Towers Watson

image

>
L’evento, al quale hanno preso parte diversi stakeholders, è stato organizzato in occasione dei due anni dal lancio del progetto #WelfareTrentino, rete d’imprese che oggi raggruppa 15 aziende per un totale di dipendenti coinvolti che supera le 4.000 unità.
Il tema centrale dell’evento è stato quindi il welfare aziendale e il benessere delle risorse umane in azienda, per comprendere in che direzione stanno andando le diverse iniziative in questo campo relativamente nuovo e in costante fermento.
Sono stati analizzati gli scenari e le prospettive che si stanno aprendo verso un concetto sempre più ampio di well-being, che guarda al benessere delle risorse umane a 360 gradi, cercando di ricomprendere tutte le fasi della vita dei lavoratori stessi e dei loro familiari.
I lavori sono stati aperti da Roberto Busato, Direttore Generale di Confindustria Trento, che ha sottolineato «la centralità dell’attenzione alle risorse umane per favorire la competitività e la crescita delle aziende, auspicando che il Progetto possa continuare a creare importanti sinergie sia con gli attori del territorio e nazionali, oltre che ovviamente tra le aziende associate.»
 
Andrea Marsonet, coordinatore della rete #WelfareTrentino, ha fatto il punto sul progetto #WelfareTrentino e sulla sua evoluzione, soffermandosi sui punti di forza e sul ruolo chiave dell’Associazione a supporto della rete.
È intervenuto poi Cesare Lai, Head of Health&Benefits presso Willis Towers Watson, che ha parlato degli scenari nazionali in materia di Flexible Benefit e piani di welfare, grazie alla visione ampia e comparativa di cui gode Willis in qualità di partner e osservatore di importanti realtà nazionali.
La parola è passata dunque a due aziende testimonial di esperienze di successo nella rete #WelfareTrentino: Emanuele Marchi di Zobele Spa e Massimiliano Vece di Lizard srl, che hanno trasmesso la vision e i valori che portano le aziende ad avviare percorsi di questo tipo, oltre alle opportunità derivanti dall’operare in rete.
Ha tirato le fila di quanto emerso dalle diverse relazioni Luca Pesenti, Professore dell’Università cattolica di Milano, che con il suo autorevole intervento ha voluto analizzare ed offrire spunti in merito alla relazione tra reti integrate e territorio per lo sviluppo del welfare aziendale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone