Home | Interno | Riqualificazione centri storici: contributi in breve tempo

Riqualificazione centri storici: contributi in breve tempo

Il vicepresidente della Provincia Tonina: «Importante volano economico e sociale»

Comunità di Valle e Provincia collaboreranno per garantire, in tempi brevi, ai cittadini che lo hanno richiesto nel 2018, il contributo per la riqualificazione dei centri storici.
È quanto prevede una delibera approvata oggi dalla Giunta provinciale su proposta del vicepresidente e assessore all'urbanistica, ambiente e cooperazione, Mario Tonina.
Nel corso del 2018, la Provincia autonoma di Trento aveva approvato in via straordinaria un piano di riqualificazione dei centri storici trentini, con l’obiettivo di recuperare il patrimonio edilizio.
«Un’iniziativa indubbiamente importante – evidenzia Tonina, – che promuovere concretamente lo sviluppo economico e stimolare la crescita dell’attività imprenditoriale in Trentino.»
 
«In questi messi abbiamo valutato attentamente il piano di riqualificazione – commenta ancora il vicepresidente Tonina – e abbiamo deciso di chiedere la collaborazione della Comunità di Valle per accelerare sull’iter di concessione dei contributi in modo che i cittadini possano avere, il prima possibile, una risposta certa.
«La riqualificazione dei centri storici rappresenta un volano economico e sociale che va ad incidere sul lavoro di piccolissime ditte locali, ma anche a migliorare le caratteristiche tradizionali e paesaggistiche dei centri storici, con ricadute, dunque, anche in ambito turistico.»
 
Al 31 dicembre 2018 sono state presentate più di 1.000 domande e concessi già quasi 4.500.000 euro di contributi per piccoli interventi.
Con il provvedimento adottato oggi dalla Giunta nasce una collaborazione con la Comunità di Valle che assisteranno la Provincia nella fase istruttoria delle domande di contributo.
Gli uffici delle Comunità si sono sempre occupati di edilizia abitativa e possono dunque garantire una consolidata competenza professionale.
 
La titolarità dell’istruttoria e della concessione del contributo resterà in capo alla Provincia.
L’Assessorato all'Urbanistica procederà ora alla definizione degli accordi di carattere tecnico con le singole Comunità interessate alla collaborazione, secondo un piano operativo da condividere con il personale amministrativo che verrà coinvolto.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone