Home | Interno | Torna «Predair»: Outdoor Festival della Predaia in Val di Non

Torna «Predair»: Outdoor Festival della Predaia in Val di Non

Tre giorni per divertirsi in montagna e sperimentare attività tradizionali e alternative in compagnia dei professionisti dell’Outdoor

image

>
Dopo il successo dell’edizione numero zero torna il festival dell’outdoor della Val di Non.
Dal 7 al 9 giugno 2019 l’altopiano di Predaia si animerà di sport e attività all’aperto, approfondimenti, test di materiali innovativi e benessere…
La macchina organizzativa è già in piena produzione con alcune importanti novità ed ospiti d’eccezione, tra tutti «Manolo» vincitore del premio ITAS 2019 al Trento Film Festival della Montagna.
Organizzato dall’associazione Smarano Climbing in stretta collaborazione con il comune della Predaia e l’Azienda per il Turismo Val di Non, PredAir Outdoor Festival, nasce allo scopo di ospitare tutte le attività outdoor «classiche» presenti sul territorio e far conoscere quelle «alternative» al fine di dare l’opportunità alla valle di emergere nel panorama turistico del Trentino, ampliare la sua stagionalità turistica ed aggiornare la sua offerta.
Tra le novità più importanti dell’edizione 2019 figurano senza dubbio le serate Outdoor. Incontri con special guest provenienti dal mondo dello sport di diversa estrazione.
 
Attesissimo il celebre «mago» dell’arrampicata Manolo (Murizio Zanolla) che presenterà sabato 8 giugno alle 21 il suo libro «Eravamo immortali» premiato come migliore opera non narrativa ITAS 2019 durante il Trento Film Festival.
Non meno avvincenti si preannunciano gli appuntamenti con Alessandro De Bertolini e la sua «It’s my home for trhee months: 10.500 km in bicicletta. La traversata del nordamerica in bicicletta con la tenda e il sacco a pelo» (venerdì 7 giugno ore 21.00) ed infine con Lorenza Menapace, campionessa di MTB Marathon/Endurance, ed il giovane alpinista Tomas Franchini che parlerà di Alpinismo dalle Dolomiti di Brenta alla Himalaya Cinese (domenica 9 giugno ore 21.00), insieme racconteranno, attraverso storie e immagini delle loro imprese sportive, come la passione per l'outdoor li abbia spinti oltre i confini del Trentino a girare il mondo.
Venendo alle attività proposte: arrampicata sportiva, orienteering & nordic walking, mountain biking, equitazione, canoa e pesca sportiva ma non solo.
 
Accanto a queste verranno presentate anche tutta una serie di attività che oggi si affacciano soprattutto nel contesto urbano ma che bene si potrebbero presentare anche nelle piazze dei caratteristici borghi di montagna della Val di Non: slacklines, monociclo, parkour, bike trial.
Il festival ospiterà inoltre tre manifestazioni sportive già affermate sul territorio e conosciute: l’undicesima edizione del raduno amatoriale di MTB Predaia Super Bike (domenica 9 giugno alle ore 9.30), la quarta edizione del Trail Running Predaia Social Walk (sabato 8 giugno ore 14.00) e la sesta edizione del contest di arrampicata Patablock quest’anno dedicato alla scalata del campanile di Tres (sabato 8 giugno ore 18.00).
Punto nevralgico del Festival sarà l’outdoor village, un'area di 5.000 metri quadrati allestita nell’area sportiva di Tres dove sarà allestito il centro organizzativo di PredAir.
Si troveranno qui: il punto informazioni e iscrizioni per le diverse attività proposte ed il punto di partenza e arrivo delle manifestazioni sportive, gli stand degli sponsor per i test dei materiali con un'area espositiva a loro dedicata.
 
Sarà inoltre ospitata qui la mostra fotografica a cura di Maria Stancher: «Paesaggi Anauni: sentimento noneso... sui sentieri del Cammino Jacopeo» (inaugurazione venerdì 7 giugno ad ore 18.00).
Torna anche l'Area Natural Spa dedicata al benessere dove si potranno conoscere a provare trattamenti innovativi ma anche le pratiche di origine antica del sapere Occidentale e Orientale: shiatsu, Iokai Meridian Shiatsu, trattamenti Thailandesi e trattamenti ai profumi di mela...
Presso l’outdoor village sarà infine allestito il punto enogastronomico dove particolarmente attenzione verrà data al cibo e agli abbinamenti giusti per un’alimentazione equilibrata in abbinamento alla vita sana all’aria aperta.
Sarà possibile fermarsi sia a pranzo che a cena nelle giornate di sabato e domenica nei corner gestiti dalle Pro loco di Tres, Coredo e Taio e dal Gruppo Giovani di Tres.
In collaborazione con la Strada della Mela e dei Sapori inoltre sabato sera sarà possibile cenare con il menù proposto dal Ristorante El Dosarel di Seio (gnocchi di patate crude con pancetta croccante e grana) e domenica a pranzo con l’orzotto alle verdure dello chef Bruno di Pineta Hotes di Tavon. 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone