Home | Interno | Oggi e domani ricercatori da tutta Europa riuniti a Trento

Oggi e domani ricercatori da tutta Europa riuniti a Trento

A fare gli onori di casa il presidente di Euricse, Carlo Borzaga, e il docente del Dipartimento di economia e management dell’Università di Trento Silvio Goglio

image

>
Una finanza e un’economia realmente produttive hanno l’obbligo di preoccuparsi delle conseguenze, soprattutto a lungo termine, delle loro attività.
Questo perché – anche a causa dei cambiamenti demografici e della crisi fiscale dello Stato – è aumentata l’attenzione generale nei confronti di un’economia basata sulla relazione, con l’apertura di prospettive interessanti per le attività che richiedono investimenti in salute e servizi alla persona, nell’industria verde e nella difesa dell’ambiente.
Le banche cooperative ed etiche, i fondi alternativi e le istituzioni finanziarie che hanno saputo investire sull’innovazione sociale hanno, quindi, dimostrato grandi potenziali.
È partito oggi da questi presupposti il workshop organizzato da Euricse, Federcasse (la Federazione italiana delle BCC e Casse Rurali) e EACB.
Nelle sei sessioni previste sui due giorni di workshop, con relatori provenienti da istituzioni e università internazionali, si parlerà di fusioni nelle banche cooperative europee, finanza sostenibile e green economy, prestiti non performanti, problemi di governance delle banche cooperative, con uno sguardo alle esperienze in Asia meridionale (India e Bangladesh) e in Europa dell’Est, in particolare la Russia rurale.
 
Tra i focus a livello nazionale quello su fusioni, governance, riforme e rischi delle banche cooperative italiane.
A fare gli onori di casa questa mattina il presidente di Euricse, Carlo Borzaga, e il docente del Dipartimento di economia e management dell’Università di Trento Silvio Goglio.
«Storicamente il Trentino è stato culla di forme di credito alternativo al commerciale, dimostrando così una notevole capacità di innovazione. Lo stesso modello di credito cooperativo risk-based adottato con la recente riforma è una novità a livello internazionale. Per questo è interessante continuare ad approfondire le potenzialità e i limiti di questo settore in un seminario come quello che si apre oggi», ha detto Borzaga.
«La finanza deve ambire a rafforzare la relazione tra offerta e domanda di capitale, superando la separazione tra investitori e riceventi che è cresciuta negli ultimi decenni. Il capitale dovrebbe essere incanalato verso la creatività e l’utilità calcolate in modo olistico, ovvero la finanza deve tornare ad essere “al servizio” e non padrona», ha aggiunto Goglio.
 
«Un nostro recente studio – ha detto il presidente di Federcasse Augusto dell’Erba – ha confermato il contributo positivo dell’intensità mutualistica che si vive in una BCC all’andamento economico locale; fattore che ha permesso alle banche di comunità di essere strumento essenziale nel mitigare l’impatto della recessione. E questo, grazie alle loro caratteristiche peculiari in termini di flessibilità del modello organizzativo, forte radicamento nel territorio, attenzione alla redditività, alla generazione di valore sociale e all’impatto culturale.»
«La ricerca è la chiave per raggiungere una piena comprensione del ruolo delle banche cooperative e del loro contributo alla stabilità del sistema finanziario, oltre all’importante ruolo in seno alla finanza responsabile», ha evidenziato il general manager di EACB, Hervé Guider.
«Con l’obiettivo di colmare il gap nella letteratura scientifica sulle banche cooperative, EACB ha lanciato un think tank a tema, un network di ricercatori a livello internazionale e un premio per giovani ricercatori.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone