Home | Interno | Deduzione Icef lavoro femminile, la CIGIL rivendica la paternità

Deduzione Icef lavoro femminile, la CIGIL rivendica la paternità

«La proposta avanzata dai sindacati e fatta propria dalla politica: poco corretti a non evidenziarlo e ricordarlo»

Come abbiamo scritto nell’articolo precedente, la Giunta provinciale ha deliberato di aumentare la deducibilità Icef per il lavoro femminile, che da 3.000 passa a 4.000 Euro.
Beh, i sindacati hanno diramato una nota di protesta per lamentare che la Provincia non ha neppure menzionato di chi sia la paternità dell’iniziativa.
Di seguito il comunicato.

È una proposta avanzata dai sindacati e poi fatta propria dalle opposizioni e dalla maggioranza in Consiglio.
Lo si poteva pure ricordare nel comunicato ufficiale della Provincia, sarebbe stato istituzionalmente corretto, ma sono fatti così, la cultura di governo non è il loro forte, per usare un eufemismo, e alla fine quel che conta è il risultato.
È da anni che proponiamo agevolazioni tariffarie per le famiglie dove le mamme lavorano. Un primo intervento c'è stato sul finire della Giunta Rossi.
Ora c'è questa ulteriore deduzione di mille euro, un segnale postivo dentro una manovra di bilancio che purtroppo contiene enormi contraddizioni. Noi crediamo che la strada delle deduzioni Icef per il lavoro femminile sia quella giusta.
Perché incida realmente sul calcolo delle tariffe la soglia deve essere incrementata ancora.
Lo chiederemo a partire dalla manovra di bilancio autunnale.

Franco Ianeselli – segretario Cgil del Trentino

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone