Home | Interno | Dolomiti Energia Trentino e l’ambiziosa Telekom Baskets Bonn

Dolomiti Energia Trentino e l’ambiziosa Telekom Baskets Bonn

Si batteranno per il Trofeo «Gruppo Paterno» alle ore 20 di mercoledì 18 settembre alla BLM Group Arena – Ingresso gratuito

image

>
I bianconeri dopo il secondo posto al Torneo Città di Jesolo in campo mercoledì 18 sera contro i tedeschi, affrontati nel 2015-16 in EuroCup: alle 20.00 (ingresso gratuito) anche la presentazione della squadra e delle nuove maglie da gioco alla BLM Group Arena
Cremona, Verona, Pesaro, ancora Cremona, Venezia e Bologna: dopo essersi messa alla prova contro il meglio del basket italiano, la Dolomiti Energia Trentino chiuderà contro i tedeschi del Telekom Baskets Bonn il proprio percorso di amichevoli pre-campionato.

Per dare il via alla sesta stagione dei bianconeri in Serie A e alla quarta in 7DAYS EuroCup, Forray e compagni non potevano non affrontare una sfida dal sapore europeo: i biancorossi di Bonn sono l'avversaria ideale per la serata di mercoledì (palla a due alle ore 20.00) che oltre a mettere in palio la coppa di vincitori del I Trofeo «Gruppo Paterno» permetterà anche a tutti i tifosi aquilotti di prendere parte gratuitamente alla presentazione della squadra e all'ultima fatica prima di cominciare a fare sul serio con i match ufficiali di campionato e coppa.


 TELEKOM BASKETS BONN 
I tedeschi allenati da coach Thomas Päch (classe '82 nativo di San Salvador) sono un gruppo con ambizione ed entusiasmo che proverà a giocarsi le proprie carte in una Bundesliga sempre più competitiva e anche nella FIBA Basketball Champions League alla quale dovranno qualificarsi passando per gli spareggi (Bratislava o Friburgo l'avversaria da superare).
Perso Josh Mayo, passato in estate a Varese, il Telekom si è rafforzato puntando sull'esperienza e il talento dell'ala USA Trey McKinney-Jones e del centrone ex Lakers Stephen Zimmermann (che non sarà però a Trento).
 
Tanti punti arriveranno dalle mani del nazionale tedesco Jaschiko Saibou e da quelle del frizzante playmaker Branden Frazier, il «jolly» invece è Yorman Polas Bartolo, uomo ovunque in campo grazie ad atletismo e tempra.
Le triple di Benjamin Simons, il talento creativo del play Anthony DiLeo e la durezza sotto le plance di due navigati uomini d'area come Martin Breunig e Bojan Subotic danno a Bonn tutte le armi per competere su più fronti ad alto livello.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni