Home | Interno | Cronaca | I Carabinieri individuano e arrestano tre topi d’appartamento

I Carabinieri individuano e arrestano tre topi d’appartamento

Si tratta di albanesi in trasferta in Trentino per compiere, in maniera anche spudorata, una serie di furti in abitazioni della Val di Fiemme

A seguito dei numerosi furti (in abitazione e in strutture ricettive) registrati negli ultimi mesi nelle valli di Fiemme e Fassa, i Carabinieri di Cavalese hanno intrapreso un’attività investigativa, mediante l’estrapolazione e l’analisi delle immagini registrate dagli svariati impianti di videosorveglianza installati sul territorio, volte a individuare i responsabili degli atti predatori.
La visione di decine di ore di filmati ha consentito agli investigatori del Nucleo Operativo della Compagnia di Cavalese di concentrare l’attenzione su una specifica autovettura.
 
L’intensificazione del controllo del territorio, mediante costanti proiezioni esterne in orario serale e notturno finalizzate alla cattura dei potenziali autori, ha consentito la scorsa notte (07.05.2022) di rilevare il transito, nel territorio fiemmese, della vettura sospetta.
Ne è seguita una battuta con numerose pattuglie della Compagnia di Cavalese, anche in abiti civili, mediante la quale è stato possibile intercettare il veicolo - una Lancia Delta - e bloccarlo, dopo un complicato inseguimento, iniziato sulla statale in località Aguai di Ville di Fiemme e terminato quasi ai confini con la provincia di Bolzano.
 
A bordo dell’autovettura i militari hanno sorpreso tre pregiudicati albanesi con al seguito arnesi da scasso nonché denaro, gioielli, capi di abbigliamento e vari utensili di verosimile provenienza furtiva.
A inizio mattinata, presso la Centrale Operativa della Compagnia di Cavalese, sono iniziate a giungere alcune richieste di aiuto da parte di cittadini che al risveglio si sono resi conto di essere stati derubati in casa o di averne subito il tentativo.
Addirittura i malviventi sono stati capaci, durante una delle loro scorrerie, di introdursi fin dentro la camera da letto di uno dei derubati, mentre questi dormiva.
 
Le vittime hanno riconosciuto come propria parte della refurtiva rinvenuta a bordo dell’auto.
I gravi e concordanti riscontri acquisiti hanno permesso ai Carabinieri di procedere all’arresto dei malfattori per furto e tentato furto in abitazione continuato in concorso.
Per i tre malviventi in trasferta (provenienti dal parmense) si sono aperte le porte del carcere di Spini di Gardolo.
Sono in corso accertamenti per verificare la responsabilità del “trio” anche per altri furti perpetrati, recentemente, nel territorio di questa provincia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande