Home | Interno | Cronaca | Gravissima truffa perpetrata a Trento sulle SIM telefoniche

Gravissima truffa perpetrata a Trento sulle SIM telefoniche

Le Sim manomesse sono almeno 900, gli indagatii sono 5, di cui 4 trentini, tutti dipendenti della stessa società, che ha 4 punti vendita in città

La Guardia di Finanza ha scoperto a Trento una truffa articolata sulle SIM telefoniche.
Dei mascalzoni hanno messo in atto una truffa finalizzata ad attivare SIM card intestate a persone che non ne sapevano niente o che, addirittura, erano decedute da tempo.

Gli investigatori hanno lavorato due anni per individuare i colpevoli di questo raggiro (infame, perché aveva preso di mira persone anziane), giungendo all’iscrizione nel registro degli indagati 5 persone, di cui 4 trentini e una uruguaiana.
Sono tutti dipendenti di una stessa società di Trento che ha in città quattro punti vendita.

Allo stato risulta che sono almeno 900 le Sim manomesse e 62 gli smartphone venduti fittiziamente.
Questo perché gli indagati utilizzavano i dati in loro possesso e le firme digitali delle vittime.
La truffa è venuta alla luce grazie un esposto fatto da una vittima che si è vista addebitare sul conto cellulare e Sim intestati alla moglie che era deceduta da tempo.

I reati contestati sono quelli truffa aggravata, sostituzione di persona, violazione del codice della privacy, frode informatica con accesso abusivo a sistemi informatici e telematici e falsità in registri e notificazioni soggette a controllo dell'autorità.
Il Garante per la privacy ha già multato la società trentina per 150.000 euro, la Finanza ha sequestrato 80.000 euro nelle disponibilità degli indagati, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande