Home | Interno | Cronaca | Carabinieri, estate sicura: in agosto 11 arresti in Trentino

Carabinieri, estate sicura: in agosto 11 arresti in Trentino

La maggior parte delle persone tratte in arresto erano cittadini italiani maggiorenni

Il controllo del territorio prodotto dai carabinieri non trova alcuna soluzione di continuità. Su disposizione del Comando Provinciale e sotto il coordinamento del dipendente Reparto Operativo anche ad agosto ha visto i carabinieri trentini impegnati non solo nella mera attività di prevenzione, che è fondamentale, ma anche sul controllo di tutti quei soggetti che avendo avuto a che fare con la giustizia debbono sottoporsi ad obblighi di legge.
Pertanto, affinché la giustizia faccia il suo corso e soprattutto tuteli le vittime dei reati, i controlli dei Carabinieri del Comando provinciale di Trento hanno attuato una fitta rete di controlli e verifiche a tutto campo, senza risparmiarsi.
 
Dunque, oltre all’attività di prevenzione verso tutti i reati predatori (furti, rapine ecc), soprattutto quelli legati ai furti in abitazione, l’attività di monitoraggio e controllo del territorio dell’Arma dei Carabinieri ha portato all’arresto di 11 soggetti.
Le persone tratte in arresto nella maggior parte dei casi sono stati cittadini italiani maggiorenni ma in alcuni casi i fermati non erano originari del nostro Paese e minori degli anni18.
 
Ancora una volta la fattiva collaborazione tra i cittadini, con le loro segnalazioni ed indicazioni, e il personale dell’Arma, con la capacità di ascolto e la prontezza di intervento e lo sviluppo delle segnalazioni, ha portato a ottimi risultati.
Infatti in più di una occasione le persone arrestate sono state segnalate al personale dell’Arma da privati cittadini che le avevano visti con fare sospetto. La successiva identificazione di queste portava poi alla scoperta di provvedimenti pendenti ancora da eseguire.
 
 Nello specifico 
1.  la Compagnia di Borgo Valsugana:
-  la Stazione di Pergine Valsugana arrestava Z.B. classe 1983, sul quale pendeva un ordine di carcerazione in quanto doveva espiare la pena di 1 anno e 10 mesi di reclusione per una serie di reati contro il patrimonio perpetrati in Provincia di Brescia e per reati attinenti gli stupefacenti posti in essere in questa Provincia.
 
2.  La Compagnia di Cavalese:
- nello specifico i militari della Stazione di Predazzo in collaborazione con quelli di Vigo di Fassa, arrestavano, ponendola poi agli arresti domiciliari, la persona di M.L. classe 1989 per reiterate violazioni di un provvedimento emesso dalla locale Questura nel contesto della violenza di genere.
- Il personale della Stazione Carabinieri di Cavalese traevano in arresto M.M. classe 71, applicandogli la misura della detenzione domiciliare disposto dall’A.G. di Trento per essersi resosi responsabile di reati contro il patrimonio.
 
3. La Compagnia di Riva del Garda:
- e in particolari il personale del Nucleo Operativo traeva in arresto, su disposizione dell’A.G. di Rovereto, la persona di F.P. classe 1990 responsabile di vari furti su autovettura, tradotto presso la Casa Circondariale di Trento.
 
4. La Compagnia di Rovereto:
- Il personale dell’Arma operante nella città della quercia arrestava la persona di S.F. classe 61, il quale doveva scontare 11 mesi e 27 giorni di reclusione per reati contro la persona, così come sentenziato dall’A.G. di Rovereto.
- Veniva tratto in arresto dall’Arma di Mori , dietro disposizione dell’A.G. di Rovereto, successivamente collocato in presso idonea comunità per i minore la persona di M.E., classe 2002, in quanto resosi responsabile di reati contro il patrimonio in particolare per furti in danno di esercizi commerciali.
 
5. La Compagnia Carabinieri Trento:
- Personale del NORM – Aliquota Operativa – dopo mirati servizi di osservazione, traeva in arresto I.A. classe 75, sul quale gravava un provvedimento restrittivo poiché doveva scontare 5 mesi e 10 giorni di reclusione.
- Nella Piana Rotaliana l’Arma di Mezzolombardo traeva in arresto K.M. classe 1980, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione per reati contro il patrimonio, per un totale di due mesi di reclusione.
- L’Arma del capoluogo accompagnava presso il carcere di Trento la persona di F.G., classe 1959, il quale doveva scontare 5 mesi e 10 giorni di reclusione per reati vari accaduti nel 2014.
- L’Aliquota Radiomobile di Trento traeva in arresto P.M. classe 86, il quale più volte non ottemperava alle disposizioni impartite dall’A.G. dopo l’emissione di apposita misura cautelare con la quale si limitavano i contatti e l’avvicinamento dell’arrestato con la di lui madre, così come puntualmente accertato da quel Reparto.
- Nel sobborgo di Mattarello, il personale del locale Comando Stazione traeva in arresto un uomo classe 1984, sulla quale pendeva un’ordinanza di misura cautelare emessa dall’A.G. in quanto individuata come responsabile del furto di un portafoglio nonché dell’utilizzo indebito delle carte di credito ivi contenute.
 
L’importante risultato rientra nella specifica e costante opera di controllo del territorio da parte delle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri che continuamente, in tutti i centri abitati e lungo le arterie di questa provincia, sono presenti e vicine alla collettività pronte, come sempre, nel raccogliere indicazioni e segnalazioni che vengono poi puntualmente sviluppate e verificate.
Servizi che il Comando Provinciale Carabinieri di Trento, per il periodo estivo e in particolare per il mese di agosto e di Ferragosto, sono stanti intensificati per poter far trascorrere ai cittadini un’estate sicura e un ferragosto senza pensieri.
Servizi che continueranno anche con il finire delle vacanze e dell’estate.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone