Home | Interno | Cronaca | Sabotato a Passo Rolle il cavo di un impianto di risalita

Sabotato a Passo Rolle il cavo di un impianto di risalita

Notevole danno economico: l’impianto potrebbe non funzionare neanche per Natale

Un grave atto di sabotaggio è stato compiuto nei giorni scorsi all’impianto funiviario Ferrari di Passo Rolle.
Qualcuno ha tagliato uno dei sei tréfoli che compongono il cavo portante della funivia.
Secondo gli esperti, chi ha sabotato la fune conosceva il mestiere, in quanto ha usato una mola smeriglio portatile ed è riuscito a tagliare solo un trefolo su sei. Come dire che non voleva abbatterlo ma solo renderlo inagibile.
Se ne è accorto uno dei macchinisti la mattina, che ha dato l’allarme e la direzione ha deciso di fermare l’impianto.
Non sappiamo se il danno, nel caso di utilizzo dell’impianto, avrebbe potuto far cedere il cavo nel corso del suo esercizio. Di certo però i Carabinieri stanno indagando per danneggiamento e non per tentata strage.
 
La società, che evidentemente è nel mirino di qualcuno che vuole danneggiarla profondamente, ha immediatamente controllato i cavi di tutti gli impianti, che sono risultati a posto.
Non sfugge il ricordo dell’incendio che un anno fa era stato appiccato a una baita della società da mani ignote nel medesimo intento di danneggiare la società.
Di certo stavolta il danno è molto più pesante. Oltre al costo della (probabile) sostituzione del cavo lungo due chilometri, il mancato incasso generato dal fermo impianto è enorme.
Basti pensare che secondo il presidente della società è probabile che non si riesca a riparare il danno per Natale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone