Home | Interno | Cronaca | Ancora un autoarticolato in circolazione con documenti falsi

Ancora un autoarticolato in circolazione con documenti falsi

La Polizia stradale di Vipiteno ha denunciato il conducente e posto il fermo amministrativo del mezzo

In occasione dei consueti controlli al traffico commerciale svolti dalla Polizia Stradale, nella notte dell’8 febbraio, una pattuglia dipendente della Sottosezione Polizia Stradale di Vipiteno, al km 15+500 sud dell’A22 del Brennero nel territorio del comune di Vipiteno, procedeva alla verifica di un complesso veicolare, composto da motrice e semirimorchio olandesi, condotto da un’autista nato in India ma con cittadinanza e residenza in Italia.
Gli immediati ed approfonditi accertamenti determinavano l’applicazione della normativa recentemente introdotta nell’ordinamento nazionale, denominata «esterovestizione» con riferimento all’art. 93 del Codice della Strada (sanzione di Euro 712, ritiro dei documenti di circolazione e sequestro del veicolo).
 
Da un attento esame della documentazione, gli operatori riscontravano inoltre anomalie nei documenti denominati «licenza comunitaria per trasporto merci in conto terzi», che rappresentano il titolo commerciale necessario per l’esecuzione del trasporto.
Successivi approfondite verifiche consentivano di appurare che i predetti documenti erano falsi, in quanto privi degli elementi basilari di sicurezza.
Immediata scattava la denuncia dell’autista alla competente A.G., con sequestro dei documenti falsi, e contestuale sanzione amministrativa (artt.46 e 46 ter della Legge 298/74) per un importo di € 4.130,00 + 400, con conseguente fermo amministrativo del complesso veicolare per tre mesi.
 
Veniva inoltre contestata una sanzione per eccesso di velocità art. 142 C.d.S. pari a Euro 461.33 e decurtazione di 3 punti dalla patente.
Come è noto la Polizia Stradale è costantemente impegnata nell’attività di controllo nel settore dell’autotrasporto, non solo con la verifica della complessa materia relativa al rispetto dei tempi di guida e riposo, ma anche con la verifica della documentazione riferita al veicolo, al conducente e al suo corretto rapporto d’impiego con la ditta.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone