Home | Interno | Cronaca | Operazione «Alba Bianca»: la Finanza arresta un altro latitante

Operazione «Alba Bianca»: la Finanza arresta un altro latitante

Nell'operazione antidroga erano stati eseguiti 30 arresti in Italia e all’estero, sequestrati 120 chili di cocaina, eroina e marijuana per oltre venti milioni di euro

La Guardia di Finanza di Trento, con la preziosa collaborazione della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Treviso, ha arrestato L. Q. , 41 anni, kosovaro, secondo dei tre latitanti colpiti da mandato di cattura nell’ambito dell’operazione internazionale antidroga denominata «Alba Bianca», eseguita nel settembre del 2018 dal Gruppo Operativo Antidroga (GOA) delle Fiamme Gialle di Trento.
Il bilancio complessivo dell’operazione aveva portato all’individuazione e alla denuncia di 40 narcotrafficanti, trenta dei quali colpiti da mandato di arrestato, sequestrando complessivamente circa 120 chili di droga (cocaina, eroina e marijuana) per un valore sul mercato illecito di oltre venti milioni di euro, otto automezzi utilizzati per il trasporto dello stupefacente e oltre centomila euro in contanti. 
 
L’operazione aveva inflitto un duro colpo ai canali di rifornimento dello stupefacente dal Nord Europa all’Italia, confermando l’importanza dell’asse del Brennero quale crocevia dei traffici internazionali.
Nel corso delle attività conclusive dell’operazione «Alba Bianca», tuttavia, tre soggetti che si trovavano all’estero non erano stati immediatamente rintracciati dalle autorità estere cui era stato inviato il mandato di arresto europeo per l’esecuzione.
Le Fiamme Gialle di Trento non hanno mollato la presa e i frutti sono arrivati poco tempo dopo due soli giorni era stato intercettato a Londra K. K. , 22enne albanese di origine ma italiano di cittadinanza, che con la collaborazione delle autorità britanniche è stato accompagnato in aereo fino a Verona e quindi passato in consegna ai Finanzieri del G.O.A. di Trento per essere scortato in carcere a Spini.
 
È di pochi giorni fa la cattura di L. Q. , 41 anni, kossovaro, il cui compito all’interno di una delle due associazioni per delinquere era quello di corriere e trasportatore dello stupefacente.
Q. , ufficialmente domiciliato a Treviso, aveva fatto perdere le proprie tracce ma evidentemente si sentiva braccato dagli inquirenti, che hanno stretto la morsa attorno ai suoi movimenti.
Settimana scorsa, durante un controllo del territorio effettuato dalle Volanti della Polizia di Stato di Treviso, è stato fermato mentre circolava a piedi per il centro cittadino un soggetto privo di documenti che, portato in Questura per accertamenti, è subito stato identificato in L. Q. , inserito nella banca dati di Polizia con l’allerta immediato di fermo ed arresto per l’esecuzione nei suoi confronti di un mandato di cattura.
I colleghi della Squadra Mobile della Polizia di Stato hanno informato rapidamente le Fiamme Gialle trentine che hanno cooperato nell’inviare ulteriori informazioni e documentazione utile all’arresto: il Q. è stato associato alle carceri di Treviso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria trentina.
All’appello manca ancora l’ultimo dei tre latitanti, un albanese, per il quale gli inquirenti continuano le ricerche sul territorio nazionale ed estero grazie alla cooperazione internazionale di Polizia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone