Home | Interno | Cronaca | Furti in calo nelle stazioni: - 30% nei primi 6 mesi dell’anno

Furti in calo nelle stazioni: - 30% nei primi 6 mesi dell’anno

Circa 800.000 i controlli effettuati dalla Polizia negli scali ferroviari dall’inizio dell’anno

Calano del 30% i furti nelle stazioni rispetto al 2018, con il passaggio da 2.211 a 1.553 eventi (oltre 100 in meno al mese): è quanto emerge dalla rilevazione effettuata dalla Polizia Ferroviaria con riferimento ai primi 6 mesi dell’anno.
La diminuzione si registra in particolare in alcune delle principali stazioni (Milano Centrale, Roma Termini, Bologna Centrale, Napoli Centrale), dove i furti continuano a concentrarsi per lo più nelle aree commerciali.
Il risultato, supportato anche dalla collaborazione con le FS Italiane in particolare nelle realtà in cui sono attivi i varchi, è frutto dell’ulteriore intensificazione dei servizi di vigilanza da parte della Polfer all’interno degli scali ferroviari: sono 96.929 i pattugliamenti effettuati in stazione dall’inizio dell’anno, 25.420 quelli a bordo di 55.536 treni.
796.568 gli identificati, 401 gli arrestati, 4.425 gli indagati dall’inizio dell’anno.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni