Home | Interno | Politica | Conclusione della campagna elettorale del 20/21 settembre

Conclusione della campagna elettorale del 20/21 settembre

Marcello Carli: «Negli incontri con la gente ho ottenuto un appoggio che è andato più in là di ogni ottimistica previsione»

image

>
Domenica 20 e lunedì 21 si voterà per le elezioni comunali e per il referendum sul taglio dei parlamentari.
Abbiamo ascoltato i principali protagonisti della campagna per conoscere la loro sensazione a fine campagna.
Stamattina abbiamo sentito Marcello Carli.
 
«La mia impressione è positiva, – ci ha risposto Carli. – Dove sono andato e ho esposto le mie idee ho ottenuto solo pieni consensi.»
 
Ci riassume le sue idee in due parole?
«Trento deve diventare un centro europeo sotto tutti gli aspetti. Turistici, economici e culturali. In parte il percorso è stato avviato, ma qualcosa ha fermato la buona volontà degli amministratori. Ora bisogna concludere.»
 
Priorità?
«Per me il Centro congressi di Trento deve divenire il più importante del Nord Est d'Italia, per dare risposta alle numerose iniziative di successo che sono state avviate, dal Festival dell’Economia al Festival dello Sport.
«Per questo Piedicastello potrebbe risultare piccolo. Se il cambio di rotta dovesse ritardare i progetti, mi faccio da parte perché già si è atteso troppo.
«Ma se la mia idea dovesse essere abbracciata, la zona attualmente off limits della Ex Carbochimica potrebbe diventare il cuore pulsante della Mitteleuropa.»
 
La funivia per il Bondone?
«È fondamentale. Trento Alta tornerebbe a far parte del centro cittadino. Una volta partita l’infrastruttura, ci sono molte iniziative da mettere in campo, a fianco degli sport invernali.
«Tento diverrebbe la prima città importante ad avere le due situazioni a portata di mano: la città e la villeggiatura.
«E tutte le attività di cui sopra, manifestazioni, congressi e quant’altro riceverebbero un impulso unico nella sua storia.»
 
Il Doss Trento?
«Come avevo detto nell’intervista che mi avevate fatto un mese fa, l’ascensore che collegasse le Gallerie di Piadicastello al top del Doss Trento trasformerebbe lo storico simbolo tridentino nel più bel giardino pubblico della città.»
 
Le sue previsioni?
«L’importante è arrivare al ballottaggio. Poi i cittadini potranno esprimersi in tutta serenità tra due futuri diversi da dare alla nostra bellissima città, Trento.»
 
Lei voterà SÌ o NO al referendum sul taglio dei parlamentari?
«SÌ.»

GdM

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni